investimenti

TextYess raccoglie 450 mila euro

La startup che usa gli SMS per l’e-commerce raccoglie un round da un ampio pool di investitori e business angel e si prepara a espandersi sul mercato

Pubblicato il 03 Mag 2023

I co-fondatori di TextYess

TextYess è la startup che nasce per fornire ad aziende e piattaforme di e-commerce uno strumento ricco di potenzialità e tutto da riscoprire: quello degli SMS testuali. Obiettivo di questa soluzione è rendere più semplice ed economico l’accesso a strumenti capaci fare si che le vendite online siano più semplici ed efficaci e con questa soluzione la startup fa sapere di avere raccolto un round di investimento da 450mila dollari. 

Permettendo agli utenti degli e-commerce di effettuare un ordine semplicemente rispondendo “YES” a un messaggio, TextYess ha l’obiettivo di semplificare l’esperienza d’acquisto e far sprecare meno tempo possibile sia ai brand che vendono online, sia ai clienti interessati ai loro prodotti.

“Grazie alle mie esperienze lavorative degli ultimi anni, ho capito che per le aziende che vendono online acquisire e soprattutto fidelizzare i clienti è sempre più complicato. Le email promozionali che ogni giorno ognuno di noi riceve sono tantissime e le pubblicità sui social sono sempre più costose. Dopo aver svolto alcuni test, ci siamo resi conto che il tasso medio di conversione via messaggio testuale è 3 volte tanto quello di una campagna di email marketing: TextYess nasce per offrire una soluzione che ridia valore alla semplicità e sia il meno impegnativa possibile, sia per le aziende sia per gli utenti”, spiega in una nota Riccardo Russo, co-fondatore e CEO di TextYess.

Fondata a gennaio 2023 da Riccardo Russo e Edvaldo Gjonikaj, TextYess ha già esteso il proprio team, accogliendo a bordo Ilaria Carofiglio ex Charles, e Pietro Di Chio ex Scalapay e ha già collaborato con più di 20 aziende, di cui il 30% internazionali, e semplificato il modo di fare acquisti di più di 500 utenti.

Un pool di investitori 

TextYess ha suscitato l’interesse di fondi di investimento e numerosi business angel, che hanno permesso alla startup di concludere ad aprile 2023 un round di investimento da 450mila dollari. Tra i partecipanti al round figurano Exor Seeds, il fondo di investimento in startup early stage del gruppo Exor, il Club degli Investitori, Delirus Capital, il fondo di Riccardo Pozzoli e Moonstone Fund fondato da Jacopo Mele e un pool di business angel, tra cui Raffaele Terrone, co-fondatore di Scalapay, Marco Porcaro fondatore di Cortilia), Riccardo Schiavotto general manager di Alma e fondatore di Lanieri, Francesco Zaccariello fondatore di eFarma e Marco Di Pietro ex director di Yoox.

WHITEPAPER
Ecco il toolbox tecnologico di cui la tua azienda ha (molto) bisogno
Open Innovation
Startup

“Ci rende estremamente onorati avere a bordo investitori con una conoscenza profonda del mondo e-commerce. Grazie alla loro esperienza il nostro obiettivo è continuare a migliorare il servizio che, dati alla mano, ha portato interessanti risultati alle nostre aziende clienti: tramite TextYess, per ogni euro che un e-commerce investe in pubblicità, ottiene un ritorno di circa 13 euro”, aggiunge Russo.

Collaborando già con 20 brand e PMI perlopiù del settore food, pet food, supplement e beauty, l’obiettivo della startup è concludere l’anno arrivando a collaborare con minimo 100 aziende e sfruttare i fondi ottenuti dal round di investimento per ampliare il team e migliorare la tecnologia e l’aspetto commerciale del servizio.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link