retailtech

Veesion, la soluzione per la sicurezza del retail

La startup francese ha messo a punto una tecnologia basata su intelligenza artificiale capace di individuare i tentativi di furto e migliorare la sicurezza dei punti vendita

Pubblicato il 05 Gen 2023

Intelligenza artificiale, parola chiave per la nuova generazione di soluzioni tecnologiche ed è anche il caso di Veesion, startup, o meglio scaleup, di genesi francese che ha messo a punto una piattaforma capace di aiutare il mondo del retail a combattere i furti nei negozi.

Creata nel 2018 e lanciata nel 2021, Veesion nasce dall’idea di Thibault David, Benoit Koenig e Damien Menigaux, che si sono incontrati il i banchi di HEC e Polytechnique. Obiettivo di Veesion è aiutare gli esercenti ad aumentare il loro fatturato, ridurre le spese e trasformare gli strumenti di sicurezza in investimenti.

Duemila negozi in venti Paesi

La startup che ha la sua sede principale a Parigi conta oggi circa 130 dipendenti ed è presente in oltre duemila negozi in 20 Paesi,  nasce dalla comune passione per l’intelligenza artificiale, il deep learning e la data science, condivisa dai tre fondatori.

WHITEPAPER
Inizia a vendere sui marketplace: scegli la piattaforma giusta che punti all’omnicanalità
Fashion
Retail

Il vantaggio tecnologico della soluzione di Veesion risiede nell’avere sviluppato un algoritmo che è in grado di individuare i potenziali furti facendo leva sui sistemi di video sorveglianza già installati rendendo così molto rapida ed economica l’installazione. Il software della startup è poi in grado di rilevare le potenziali minacce e di informare in modo tempestivo il personale di sicurezza che può così intervenire in modo puntuale ed efficace facendo leva su prove evidenti e difficilmente confutabili. Secondo la startup le aziende che hanno adottato la sua tecnologia hanno rilevato una riduzione delle perdite di fatturato tra il 30 e il 70%.

Il software, basato sull’apprendimento attivo, aiuta a migliorare il lavoro del personale dedicato alla sicurezza e dei dipendenti con l’obiettivo di ridurre le differenze inventariali. “I nostri clienti sono i punti vendita, supermercati, farmacie ecc, i nostri principali clienti al momento sono Carrefour, MD, Conad, Sigma, Crai”, dicono i fondatori. In Italia Veesion collabora oggi con Cerrefour Italia il servizio è installato in diverse filiali Carrefour Express e Carrefour Market. La startup francese nel 2021 ha raggiunto un fatturato di 1,5 milioni di euro e, secondo i dati preliminari, ha chiuso il 2022 con un fatturato compreso tra i 4,5 e i 5 milioni di euro.

All’inizio del 2022 Veesion ha chiuso un round di investimento serie A da 10 milioni di euro che ha visto la partecipazione di numerosi investitori tra cui: Odyssée Venture, Verve Ventures, Swiss Immo Lab et Techmind, Aglaé Ventures e Founders Future. Operazione che ha permesso alla startup di assumere circa 80 persone, di proseguire nello sviluppo della tecnologia e di accelerare il processo di espansione internazionale sia in Europa, dove è presente oltre che in Francia e in Italia anche nel Regno Unito, in Germania, Spagna e Portogallo, sia nel resto del mondo e in particolare in Brasile e Stati Uniti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4