Chi è MIPU, acceleratore di startup (e talenti) value driven

fondatori mipuL’acceleratore di startup Mipu ha sede a Salò ed è stato fondato nel 2012 da Giulia Baccarin, che è oggi il Ceo, e da Giovanni Presti (nella foto). MIPU si definisce ‘Social Good Accelerator’: “MIPU deriva dal giapponese, significa «guardare oltre l’orizzonte» e questa espressione riassume la mission dell’impresa – spiega la Ceo e fondatrice – Adottiamo un modello di business diverso da quello tradizionale: infatti, assumiamo persone di talento che poi vengono stimolate a sviluppare idee innovative già all’interno dell’acceleratore. Per questo, li definiamo «intrapreneurs» e ci focalizziamo non solo sul profitto e sulla crescita economica, ma anche sulla promozione di alcuni importanti valori sociali”.

Il metodo utilizzato da MIPU per lo sviluppo delle idee di business è basato sulla sostenibilità e sulla crescita organica: “per questo, nelle fasi di pre-seed e seed puntiamo sulla capacità delle nostre idee di autofinanziarsi e di creare le basi per delle imprese che durino a lungo termine – continua Baccarin -, creando lavoro e un impatto positivo nella società. Se questo può rallentare i tassi di crescita, dall’altra parte garantisce un successo prolungato nel tempo e non destinato a durare solo qualche anno. Una volta che le idee hanno raggiunto il breakeven point, creiamo spin-off che possano diventare startup indipendenti, ma che rimangono comunque associate in termini di management e di supporto tecnico. In questa fase, cerchiamo finanziamenti esterni per scalare la crescita e supportare l’espansione internazionale”.

Le quattro startup nate in seno al MIPU sono oggi:

    • MIOT che sviluppa soluzioni applicabili in molteplici settori aziendali attraverso la sua piattaforma software proprietaria, Rebecca, e un hardware multi-funzionale, Davide. MIOT riduce tempi, costi e rischi necessari per costruire applicazioni nel settore dell’Internet of Things (B2B). Il suo primo focus è Internet of Energy;
    • I-CARE nasce in Italia nel 2008 dal desiderio dei suoi giovani fondatori di fornire servizi e soluzioni per la manutenzione industriale. Partner fidato dei più grossi gruppi industriali, l’azienda duplica di anno in anno il suo giro d’affari. Oggi proprietaria del brevetto Wicare, I-care conta più di 100 ingegneri in tutto il mondo;
    • THE ENERGY AUDIT the Energy Audit, nasce nel da MIPU e grazie a un team specializzato in ambito energetico è stato riconosciuto in campo internazionale come il partner ideale per tutte le aziende e i professionisti che si occupano di efficienza energetica. L’azienda ha ora aperto un ufficio in Corea del Sud a seguito della vittoria del contest K-startup Grand Challenge;
    • INSPIRING SOFTWARE produce soluzioni software e hardware per Asset & Energy Management con l’obiettivo di incrementare la produttività, abbattere gli sprechi e costruire nuovi modelli di sviluppo sostenibile.

“In MIPU crediamo nei giovani talenti, che danno vita ad idee fortemente innovative e sostenibili pronte a conquistare il mondo. Noi le trasformiamo in realtà di successo – dice il Ceo – ciò è particolarmente vero se si considera che in MIPU e nelle sue startup siamo tutti sotto i 35 anni, con un’età media di 28 anni. Anche la nostra politica di assunzione guarda principalmente ai neolaureati. L’ambiente giovane e giovanile contribuisce a un clima di forte creatività e spinta innovativa, che si cerca di alimentare con numerose attività di team building e accorgimenti logistici come Mipu Garden House. MGH, come la chiamiamo, è una casa messa a disposizione di quei dipendenti che magari vengono da lontano (Piemonte, Sicilia, dall’estero) o che hanno bisogno di un appoggio temporaneo. Il fatto di essere giovani contribuisce a rendere MGH un luogo dove si stringono rapporti anche umani oltre che lavorativi, dove si contribuisce al rafforzamento del team e alla condivisione di idee. Inoltre, in MIPU viene lasciato molto spazio all’iniziativa del singolo, in qualsiasi ambito. Questo è vero nell’amministrazione, nel marketing, nel R&D”.

Al fine di condividere il suo modello e quello delle sue startup, MIPU organizza prossimamente (26 ottobre) a Milano un convegno per presentare l’intero gruppo e dunque per far conoscere le innovative soluzioni che offre: modellistica predittiva e IoT per l’ottimizzazione dei processi e delle operation. “Per fare questo, abbiamo chiamato i nostri più importanti clienti che presenteranno la loro esperienza – conclude Baccarin -. L’evento però vuole più in generale essere occasione per discutere di innovazione digitale e big data con i professionisti del settore, focalizzandosi sul contributo che le startup possono dare ai grandi gruppi”.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

22 settembre 2016


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy