Le migliori startup made in italy: chi sono, cosa fanno

Italian Startups

Le startup sono state definite come 'organizzazioni temporanee alla ricerca di un modello di business scalabile e replicabile' (cit. Steve Blank). Sono dunque iniziative imprenditoriali molto innovative, spesso basate su tecnologie, caratterizzate dall'avere un alto grado di scalabilità, ovvero il potenziale per diventare imprese di grandi dimensioni. Nel mondo questo tipo di organizzazioni trainano l'innovazione. Il panorama delle start-up italiane è ancora piccolo rispetto ad altri contesti geografici, ma cresce nei numeri e nella qualità. In questa sezione troverai recensite le migliori start up italiane, le notizie che le riguardano, le campagne di crowdfunding, gli investimenti che raccolgono, nei settori: fintech, foodtech, insurtech, ecommerce, digitale, e-sport, gaming, travel, fashion tech, agritech, insurtech, hardware, intelligenza artificiale, deep tech, biotech, medtech.

Vuoi segnalarci una start up? Scrivi a redazione@startupbusiness.it

Silla Industries sviluppa soluzioni innovative per i veicoli elettrici

Silla Industries, la startup fondata da Alberto Stecca e Cristiano Griletti è basata a Padova, ha un team di 10 professionisti e si pone l’obiettivo di contribuire allo sviluppo di un mondo sempre più pulito, efficiente e consapevole, grazie a soluzioni tecnologiche...

Mobility-tech, Walle e Jaunt Air insieme per il trasporto aereo urbano

Walle Mobility, startup italiana che lavora allo sviluppo di un sistema di trasporto aereo urbano e che ha partecipato all’edizione 2020 di MCE 4x4, l’evento dedicato all’innovazione nella mobilità organizzato da Assolombarda e Camera di Commercio dii Milano, Mon...

My Good Client, ecco il CRM tecnologico che usa il passaparola

Potenzialità e un modello di business che non c’era: My Good Client dopo avere siglato partnership importanti con player come Aon, Nexi e Tim, varca i confini nazionali per proporre il suo innovativo drive to store ai grandi brand del retail del mondo. “My Good ...

Proptech, Planet Smart City acquisisce la startup torinese Djungle

Planet Smart City, società di proptech leader globale nella progettazione e costruzione di quartieri e abitazioni smart a prezzi accessibili, ha completato l’acquisizione del 100% di Djungle, startup innovativa specializzata nella progettazione di soluzioni digitali ...

ACBC raccoglie 240mila € dal Club degli investitori

ACBC, acronimo di Anything Can Be Changed, è una startup italiana nata nel 2017 dall’intuizione di due giovani imprenditori italiani, Edoardo Iannuzzi e Gio Giacobbe, con l'obiettivo di dedicarsi alla progettazione e produzione di prodotti sostenibili nel mercato Fas...

Foodtech, United Ventures investe 4,5 milioni di euro in Deliveristo

United Ventures, fondo italiano di venture capital specializzato in tecnologie digitali, punta su Deliveristo, società innovativa del foodtech che ha sviluppato una piattaforma Ho.Re.Ca. che mette in contatto i produttori italiani di qualità e i distributori con il mo...

Recruiting IT, Techyon espande il suo business in Europa

Innovare è una questione di mentalità e si può innovare in ogni settore come per esempio hanno fatto Federico Colacicchi e Jacopo Tonelli che all’inizio del 2019 hanno fondato Techyon (di cui scrivemmo qui) con l’obiettivo di trasformare l’attività di recruiti...

Ecco 15 startup contro il Covid-19 e per la nuova sanità

Il coronavirus ci mette in lockdown, ma non mette certamente limiti alle nostre idee e voglia di trovare soluzioni per un futuro migliore in sanità: oltre 500 startup hanno presentato la propria candidatura alla 'Covid-19 Challenge', la call4ideas promossa da Universit...

Tessuti high tech, quelli di Respectlife proteggono la salute

Respectlife è una startup innovativa a vocazione sociale nata a Pavia che ha ideato un tessuto hich tech che, non solo non impiega tossiche pericolose per l’uomo e l’ambiente, ma presenta proprietà antimicrobiche, resistenti allo strappo, all’abrasione, alle mac...

Odio online, COP e bookabook insieme per tutelare gli autori

La libertà di espressione è un diritto fondamentale. E la scrittura è una delle modalità per esercitare questo diritto. I social network dovrebbero aumentare gli spazi di manifestazione del pensiero: capita spesso invece che facciano da sfondo a manifestazioni di vi...