Le migliori startup made in italy: chi sono, cosa fanno

Italian Startups

Le startup sono state definite come 'organizzazioni temporanee alla ricerca di un modello di business scalabile e replicabile' (cit. Steve Blank). Sono dunque iniziative imprenditoriali molto innovative, spesso basate su tecnologie, caratterizzate dall'avere un alto grado di scalabilità, ovvero il potenziale per diventare imprese di grandi dimensioni. Nel mondo questo tipo di organizzazioni trainano l'innovazione. Il panorama delle start-up italiane è ancora piccolo rispetto ad altri contesti geografici, ma cresce nei numeri e nella qualità. In questa sezione troverai recensite le migliori start up italiane, le notizie che le riguardano, le campagne di crowdfunding, gli investimenti che raccolgono, nei settori: fintech, foodtech, insurtech, ecommerce, digitale, e-sport, gaming, travel, fashion tech, agritech, insurtech, hardware, intelligenza artificiale, deep tech, biotech, medtech.

Vuoi segnalarci una start up? Scrivi a redazione@startupbusiness.it

Abiti a noleggio anche in vacanza, Dressyoucan fa partnership con Sailogy e SportIT

La startup Dressyoucan, nata 5 anni fa, permette di prendere a noleggio abiti dei migliori brand e stilisti a prezzi accessibili, abiti per ogni occasione: eventi particolari, per il giorno, la sera, le cerimonie. Una proposta che è piaciuta al mercato, ed è riuscita ...

ACBC, la startup che ha inventato la ZipShoe, raccoglie 2,3 milioni

Moda e sostenibilità, è di questo che si occupa ACBC, la società che ha ideato la ZipShoe, un modello innovativo di scarpa brevettato che le ha permesso di raggiungere in questi anni significativi riultati di mercato: ha già oltre 2.500 clienti e 13 store monomarca ...

Wearable medtech, Restorative Neurotechnologies raccoglie un milione di euro

Restorative Neurotechnologies, startup vincitrice dell'EIT Health Headstart 2019, annuncia d avere raccolto un milione di euro di investimenti da quattro investitori, tra cui il CDP Venture Capital Sgr - Fondo Nazionale Innovazione, che supporteranno il lancio del dispo...

Cibum Lab, incubatore food, seleziona le sue prime 6 startup

Inaugurato lo scorso febbraio e ospitato presso un’avveniristica struttura di 4.000 metri quadrati a Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno,  Cibum Lab, voluto da Formamentis Group, player della formazione e della ricerca di personale ...

IAG, Gellify, Seven, Doorway investono 1,5m€ in Deliveristo

Deliveristo, il marketplace digitale B2B dedicato alla ristorazione rende noto di avere chiuso un investimento pari a 1,5 milioni di euro supportata dai business angel di IAG, da Gellify Digital Investments, dalla famiglia Moratti tramite il fondo Seven, dagli investito...

Finale a sorpresa per Innovation2Live: 4 vincitori invece di 1

Si è chiusa in bellezza oggi la seconda edizione di Innovation2Live la call di open innovation del Gruppo Enercom, dedicata alla smart energy. Avviata in pieno lockdown lo scorso aprile, sotto un cielo pieno di incognite, l'iniziativa ha invece raggiunto un alto livell...

Makeit Fresco, dal cuore della Calabria ridefinisce l’healthy food

La start up Makeit Fresco è nata dall'idea di Antonio, Francesco e Piero, tre amici di origini calabresi erano alla ricerca di una soluzione per contrastare il naturale processo di ossidazione dell’olio e poter disporre ogni giorno di olio fresco e profumato, come qu...

Axyon AI, l'intelligenza artificiale per l'asset management

"Noi di Axyon AI crediamo che l'intelligenza artificiale porterà una radicale rivoluzione nel modo in cui gli asset manager prendono le decisioni di investimento. Crediamo anche che, solo applicando questa tecnologia in maniera solida, seria e professionale, si possano...

Acoesis, la startup che fa ascoltare con gli occhi raccoglie 900k€

Acoesis è startup nata dalla ricerca sviluppata dall’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova, fondata da Luca Brayda e Luca Giuliani, per portare sul mercato Glassense, il primo occhiale che mette a fuoco la voce. A questo risultato hanno contribuito tre nuov...

Tutored, crescono le ambizioni, aperto il fundraising da 2 milioni

La startup italiana, nata nell’ottobre del 2014 dall’idea di Gabriele Giugliano, Martina Mattone e Nicolò Bardi, si è evoluta nel tempo e dopo l'ultimo pivot è diventata una digital company che si occupa di recruiting di talenti, conta 500 mila giovani...