Le migliori startup made in italy: chi sono, cosa fanno

Italian Startups

Le startup sono state definite come 'organizzazioni temporanee alla ricerca di un modello di business scalabile e replicabile' (cit. Steve Blank). Sono dunque iniziative imprenditoriali molto innovative, spesso basate su tecnologie, caratterizzate dall'avere un alto grado di scalabilità, ovvero il potenziale per diventare imprese di grandi dimensioni. Nel mondo questo tipo di organizzazioni trainano l'innovazione. Il panorama delle start-up italiane è ancora piccolo rispetto ad altri contesti geografici, ma cresce nei numeri e nella qualità. In questa sezione troverai recensite le migliori start up italiane, le notizie che le riguardano, le campagne di crowdfunding, gli investimenti che raccolgono, nei settori: fintech, foodtech, insurtech, ecommerce, digitale, e-sport, gaming, travel, fashion tech, agritech, insurtech, hardware, intelligenza artificiale, deep tech, biotech, medtech.

Vuoi segnalarci una start up? Scrivi a redazione@startupbusiness.it

Vota le startup preferite nella Digital Battle di Open-F@b Call4Ideas 2020

Giunge allo sprint finale verso la conclusione la settima edizione di  Open-F@b Call4Ideas 2020, il contest di BNP Paribas Cardif dedicato al Next Normal iniziato il 6 luglio e che ha chiuso le candidature il 30 settembre. Gli esperti della compagnia assicurativa ha...

Semplificare l'IoT, Zerynth lo brevetta e raccoglie due milioni da Vertis

“L’operazione in Zerynth è “nata sotto una buona stella” in quanto è stata tra le più veloci e lineari execution nella storia della SGR. Ciò grazie all’empatia che si è subito sviluppata con i founder e alla loro voglia di crescere con il nostro supporto ...

Hr tech, Tutored lancia la nuova app per il CV digitale

Nata nel 2014 a Roma, la sua idea iniziale di piattaforma per lo scambio di ripetizioni tra studenti universitari (una sorta di tutoring online), le ha permesso di creare una community che oggi conta 500mila giovani  iscritti in 3 paesi europei. Il modello di busin...

Mascherine Covid, nuova release di iMask2, sostenibile e made in Italy

A pochi mesi di distanza dal lancio della sua prima mascherina innovativa ed ecologica, iMask passa alla versione 2, aggiornata e migliorata grazie anche ai feedback dei primi clienti. “Siamo convinti che si può fare sempre meglio e grazie ai commenti, anche criti...

Fondazione Golinelli, la scuderia di startup life science, fintech, agritech

Nell'intervista video Andrea Zanotti e Antonio Danieli, rispettivamente presidente e direttore generale della Fondazione Golinelli di Bologna raccontano come la realtà bolognese nata nel 1988 sia impegnata nella formazione e nel supporto alla ricerca e alla imprenditor...

Travel-tech, TTG chiama, AST risponde con 30 startup per ripartire

Il 2020 non è stato e non facile per l'industria del turismo, uno dei settori che la pandemia Covid-19 ha colpito più duramente, portando a un crollo verticale dei fatturati: secondo un calcolo di Confcommercio e Confturismo saranno almeno cento i miliardi persi dal c...

EpiCura, poliambulatorio digitale, in fortissima crescita

Nata come startup innovativa nel 2017 proponendosi come il primo poliambulatorio digitale italiano, EpiCura ha avuto uno straordinario boom in seguito al Covid, dimostrandosi come un servizio necessario nell'emergenza e destinato a restare come player e influencer di me...

Sportclubby + Neosurance = Microassicurazione sportiva

Partnership tra scaleup: Sportclubby,  l'app più scaricata in Italia per prenotare corsi, campi e servizi dedicati a qualsiasi sport , e Neosurance, insurtech specializzata in tecnologie che abilitano l'offerta di micropolizze, hanno dato vita a SportCare by Sportclub...

MegaRide ha vinto l'Italian Master Startup Award (PNICube)

MegaRide, spin-off dell’Università di Napoli Federico II, ha vinto la 14° edizione dell’Italian Master Startup Award – promosso dall’Associazione Italiana Incubatori Universitari PNICube e organizzato quest’anno dall’Università degli Studi di Verona desti...

Micael Saillen (TATE) "Per noi ENI non è solo un investitore"

Lo scorso giugno la startup Tate, nata nel 2018, ha realizzato un'importante operazione accogliendo nel proprio capitale sociale un nuovo socio chiamato Eni, che adesso detiene il 20% della società fiorentina.  Tate srl, che ha sviluppato un'app per consentire a un cl...