investimenti

181travel chiude un round da 2,5 milioni di euro

La startup traveltech cagliaritana raccoglie investimenti da Primo Ventures, CDP VC e Sefea Impact per sviluppare la travel experience

Pubblicato il 27 Feb 2023

Il team di 181travel

La startup 181travel specializzata nella distribuzione di esperienze turistiche nata con l’obiettivo di innovare la travel hospitality rendendola travel experience, completa un round di investimento da 2,5 milioni di euro.

La società, che ha registrato una crescita del fatturato di oltre 800% rispetto al periodo pre-pandemico, vuole implementare un ambizioso piano industriale 2023-2025 che prevede l’espansione ed esportazione del proprio modello di business principale, la fornitura di un servizio “chiavi in mano” per l’offerta e la distribuzione di escursioni, accoglienza e attività di viaggio locali che rendano le vacanze degli ospiti vere e proprie esperienze, al comparto industriale turistico. Contestualmente all’operazione di rafforzamento finanziario è stata definita anche l’acquisizione del tour operator di esperienze di nicchia Discovering PreSila, che ora si chiama 181discover.

Al nuovo round di raccolta, diviso in due tranche, hanno partecipato CDP Venture Capital con Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud, Primo Ventures con Barcamper Ventures (primo fondo a investire in Nausdream nel 2017) e Sefea Impact, gestore di fondi di investimento a impatto. 

La partecipazione all’operazione definita da 181travel rientra nel piano più ampio degli investitori di sostenere giovani imprenditori e imprese del Sud Italia come la stessa startup sarda, realtà che punta ad affermarsi nel settore dei servizi e delle esperienze turistiche valorizzando territori e talenti. Il piano investimenti della società destina le risorse ad attività strategiche quali lo sviluppo del business, la formazione, la ricerca e l’acquisizione di nuovi talenti e ricerca e sviluppo con l’obiettivo di dare una spinta propulsiva al comparto, produrre una nuova visione del settore turistico e tornare ad appassionare nuovamente i giovani talenti che, a seguito della pandemia, si sono allontanati dal settore turismo e tempo libero.

Nuovo CDA

La positiva conclusione del round di raccolta coincide con la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione oggi composto da figure professionali contraddistinte da una pluriennale esperienza nel settore turistico: ad affiancare il fondatore e CEO Marco Deiosso, il presidente Gian Luca Puggioni e il consigliere Antonio Concolino CEO di Primo Ventures, sono entrati a far parte del CDA Gaetano Casertano, e Marco Fuccello. E’ stato poi confermato CEO di 181discover Antonio Bianco, ex head hunter e giovane imprenditore calabrese, mentre nuovo CTO del gruppo è stato nominato Nicola Usala, in precedenza CEO di Babaiola. 

WHITEPAPER
Crowdfunding: cos'è, come funziona e le migliori piattaforme

“Nei prossimi 5 anni consolideremo il nostro modello, diventando il primo operatore del turismo esperienziale su scala nazionale, rafforzando in particolare la nostra presenza nel sud Italia e creando nuovi metodi virtuosi e sostenibili di offerta esperienziale che mettano al centro le persone e i territori”, dichiara in una nota Marco Deiosso.

“Siamo felici di continuare a supportare 181travel nel suo percorso di crescita e a favorire l’espansione del suo modello di business. Crediamo infatti che il mercato delle esperienze presenti interessanti prospettive di sviluppo”, dice Antonio Concolino.

“181travel valorizza l’offerta culturale dei territori in un’ottica di turismo sostenibile – commenta Francesca Ottier, responsabile Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud di CDP Venture Capital – . Il piano di crescita che la società ci ha proposto è ambizioso e punta ad ampliare le sinergie operative e commerciali con un modello sia online che offline in partnership con le strutture ricettive”.

“Le strategie di intervento a supporto del settore turistico devono essere volte alla promozione di una nuova cultura del turismo, consapevole delle sfide ambientali e sociali dei territori e in grado di proporre soluzioni nel rispetto e tutela dell’ambiente naturale e a supporto delle comunità locali. Il progetto 181travel rappresenta per noi questo modello di turismo che, attraverso la realizzazione di esperienze turistiche che connettono i turisti con territori e comunità, contribuisce a elaborare e attuare azioni volte a promuovere il turismo sostenibile, che crea posti di lavoro e promuove la cultura e i prodotti locali, aggiunge Massimo Giusti, presidente e CEO di Sefea Impact.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati