Accordo tra D-Orbit e Leaf Space per il New Space market
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Accordo tra D-Orbit e Leaf Space per il New Space market

D-Orbit e Leaf Space, due delle scaleup italiane in ambito space-tech maggiormente solide, innovative a in crescita annunciano di avere siglato un accordo di collaborazione.

Le due aziende, che tra l’altro sono state tra le protagoniste dell’Italian Innovation Day dello scorso marzo a Singapore e Perth, hanno annunciato di avere firmato un contratto quadro per integrare i servizi di Leaf Space a supporto delle fasi di lancio e di quella iniziale dell’orbita (LEOP) nella suite di servizi InOrbit NOW per il mercato New Space.

Secondo Giovanni Pandolfi Bortoletto, CTO di Leaf Space – riporta una nota – , “Questa partnership crea valore per i clienti in quanto viene creato un nuovo e completo pacchetto di servizi. I clienti saranno in grado di trovare una soluzione per il segmento di terra nelle prime fasi della missione, scegliendo la soluzione ION di D-Orbit, fornendo anche una fase di messa in servizio del satellite più semplice e veloce”.

D-Orbit offre una gamma di servizi di implementazione che possono essere personalizzati in base alle esigenze del cliente, dall’approvvigionamento del lancio di un singolo veicolo spaziale utilizzando strategie di implementazione standard fino all’implementazione precisa di una costellazione completa con ION CubeSat Carrier, un dispenser free-flyer sviluppato e gestito da D-Orbit. ION CubeSat Carrier può ospitare qualsiasi combinazione di CubeSat con un volume totale fino a 64U e rilasciarli singolarmente in slot orbitali distinti, consentendo schemi di implementazione precedentemente non disponibili per veicoli spaziali senza propulsione indipendente.

Leaf Space offre servizi per il segmento di terra dalla fine del 2017, comprese le soluzioni LEOP. Grazie alla sua rete di stazioni di terra Leaf Line, Leaf Space ha fornito con successo il servizio a diversi operatori nell’ambiente New Space, dimostrando la sua capacità di colmare il vuoto per questa fase estremamente critica della missione di attivazione del satellite. L’infrastruttura proprietaria del segmento di terra fornisce ridondanza e affidabilità durante la fase di missione LEOP, e il versatile servizio può essere facilmente integrato in un pacchetto di servizi di terze parti come ION CubeSat Carrier di D-Orbit.

“L’integrazione dei servizi LEOP nella nostra offerta completa i nostri servizi di lancio, implementazione e commissioning, avvicinandoci al nostro obiettivo di diventare il punto di riferimento per il trasporto spaziale e la logistica nel mercato del New Space”, ha dichiarato Renato Panesi, CCO di D-Orbit.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

06 agosto 2019

Categorie:

Italian Startups


Articoli correlati
Video Consigliati
reply