disruptor

Addio pneumatici OTR, ecco la startup che ha reinventato la ruota

Indistruttibili, quindi più sostenibili. Il rivoluzionario design concepito da questa startup statunitense ripensa totalmente il concetto di ruota e soprattutto di pneumatico. E’ già valutata 27 milioni di dollari, ma cerca ancora sostenitori con l’equity crowdfunding

30 Nov 2021

Si chiama GACW, acronimo di Global Air Cylinder Wheels e ha sede a Phoenix, Arizona. La sua innovazione disruptive potrebbe essere il punto di inizio di un nuovo corso nell’industria dei pneumatici.

Al momento è concentrata sulle ruote da autocarro GIANT, quelle gigantesche gomme OTR sottoposte oggi a veloce usura e di conseguenza molto inquinanti.

Una buonissima notizia, quindi, prima di tutto per l’ambiente: secondo quanto afferma la startup, uno pneumatico gigante in gomma Off-The-Road (OTR) da miniera del peso di 13.000 libbre contiene 500 galloni di olio di miscela rinnovabile, 4.000 libbre di nerofumo, 2.000 libbre di acciaio, e oltre 3 milioni di metri cubi di gas sintetico (Titan International, giugno 2014).

Alla fine della sua vita utile, i pneumatici OTR sono spesso sepolti o bruciati in loco perché il riciclaggio è spesso troppo costoso, rilasciando sostanze chimiche nocive e metalli pesanti nelle acque sotterranee e nell’aria.
Un rapporto di Tyre Stewardship Australia prodotto nel giugno 2020 ha rilevato che l’81% dei pneumatici OTR vengono smaltiti in loco alla fine della loro vita; mentre secondo un altro studio pubblicato sull’International Journal of Environmental Research and Public Health, ha stimato che i pneumatici rappresentano fino al 10% del totale dei rifiuti microplastici negli oceani del mondo.

Insomma, l’impatto ambientale è decisamente notevole e l’idea davvero ‘out-of-the-box’  degli ingegneri fondatori di GACW una soluzione immediatamente utilizzabile, anche se darà fastidio ai produttori di gomme.

Come funziona la ruota GACW

Alla base della Air Suspension Wheel (ASW) c’è un innovativo design della ruota basato su un sistema di sospensioni.

Un disco interno in acciaio e un tamburo esterno in acciaio sono collegati da dodici cilindri d’aria riempiti di azoto e sei ammortizzatori riempiti di olio che forniscono la sospensione. Sul tamburo esterno sono montati dei battistrada in acciaio o in poliuretano imbullonati individualmente. I battistrada imbullonati sono sostituibili singolarmente.

WHITEPAPER
Crowdfunding: cos'è, come funziona e le migliori piattaforme

Vantaggi di ASW rispetto ai pneumatici OTR

Il vantaggio ambientale è immediato, ma non è il solo. La società afferma che la ruota AWS è migliore, notevolmente, rispetto ai pneumatici OTR sotto tutti gli aspetti, ecco alcuni dei suoi vantaggi:

  • sono indistruttubili, la manutenzione minima, durano almeno quanto il veicolo, quindi il loro costo si può ammotizzare in dieci anni, rendendoli più convenienti (per costo orario)  fino al 60%;
  • sono le ruote più sicure sul mercato, non possono esplodere nè surriscaldarsi;
  • sono eco-friendly, come dicevamo, oltre a quanto già detto in precedenza (lungo cilco di vita e niente uso di gomma) sono riciclabili al 100% e la loro performance permette di risparmiare sul carburante;

La lista completa dei vantaggi di questa tecnologia la si può leggere sul sito.

La campagna di equity crowdfunding

La startup, nonostante vanti già diverse collaborazioni importanti sopratutto nel settore minerario al quale porterebbe enormi vantaggi, ha una campagna di equity crowdfunding aperta sulla piattaforma US Startengine, anche se in realtà è già in overfunding e pertanto ci si può solo iscrivere alla waiting list.

La sua evaluation è già di oltre 27 milioni di dollari, d’altro canto è una green technology brevettata, i test nelle prime miniere sono stati entusiasmanti, affermano, e il suo mercato potenziale è davvero enorme: solo il suo primo focus, cioè il mercato odierno dei pneumatici OTR è si prevede raggiunga i 322 miliardi di dollari entro il 2022. La commercializzazione a breve termine in questo mercato delle AWS si stima possa essere pari a 30 miliardi di dollari, ma le ambizioni della società riguardano naturalemnte anche altri settori come l’edilizia, l’agricoltura, la silvicoltura, l’automotive, i camion, le biciclette, le sedie a rotelle e i veicoli blindati.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link