mobilitytech

Aehra, ecco l’EV di alta gamma made in Milano

Presentato il prototipo della prima vettura sviluppata dalla casa che ha sede a Milano, un SUV con 800 km di autonomia, 800 cavalli di potenza, disponibile dal 2025

13 Nov 2022

Aehra il costruttore di auto elettriche di alta gamma ha presentato il suo primo prototipo, una vettura rivoluzionaria nel design e nella tecnologia che ha una lunghezza di poco più di 5metri, una larghezza di 2, un’autonomia di 800 chilometri, cavalli fino a oltre 800 e una velocità massima autolimitata di 265 chilometri orari. La vettura sarà disponibile a partire dal 2025 e avrà un prezzo di vendita compreso tra i 160mila e i 180mila euro, insomma alta gamma.

Il prototipo del primo modello, definito come SUV ma caratterizzato da linee aerodinamiche innovative e soprattutto da una tecnologia che ribalta il concetto di veicolo di nuova generazione dove non è più aggiungere tecnologia all’automobile ma è costruire l’automobile attorno alla tecnologia e soprattutto sviluppando un design nativo per un veicolo che nasce elettrico e che come tale ha la possibilità di gestire gli spazi e i volumi in modo del tutto nuovo.

Il modello presentato in anteprima ha un passo lungo pari a 3 metri, un frontale radicalmente basso e sbalzi anteriori e posteriori eccezionalmente corti, il SUV presenta un design profondamente diverso da quello di qualsiasi altro veicolo oggi sul mercato. I fari stretti e allungati si combinano con le strisce luminose a LED che evidenziano i bordi esterni delle prese d’aria inferiori, creando una firma visiva unica; il SUV attira ancora di più l’attenzione durante le ore di buio.

Ogni singolo elemento del SUV incarna la determinazione di Aehra a sfidare le moderne convenzioni automobilistiche del mercato di massa, pur rimanendo fedele ai valori puri del classico design italiano. Questo sentimento è immediatamente evidente in aspetti come la vetreria, che sembra fluire come un unico pezzo dalla parte anteriore dell’auto e sopra il tetto, prima di scendere verso la parte posteriore del portellone in modo quasi liquido. Il concetto si esprime in modo drammatico anche nelle porte a forma di elitre. L’apertura verso il cielo e la facilità di ingresso e di uscita nell’abitacolo, molto spazioso e in grado di ospitare senza problemi quattro giocatori di basket nel massimo comfort, sono caratteristiche che di solito sono appannaggio esclusivo delle supercar.

SUV a impatto zero

“Con questo SUV, abbiamo evitato i vincoli conservativi che hanno imposto a tutte le altre case automobilistiche il loro approccio alla progettazione di veicoli elettrici. Abbiamo invece adottato un approccio estremamente coraggioso. In Aehra, questa mentalità guida non solo il design dei nostri veicoli, ma ogni aspetto, compresa la progettazione, la disposizione degli interni, i materiali sostenibili all’avanguardia che utilizziamo e il modo in cui stiamo ridefinendo l’intero percorso del cliente – dichiara in una nota Filippo Perini, chief design officer di Aehra -. Con il SUV abbiamo creato un veicolo che va ben oltre gli standard convenzionali fissati dall’industria automobilistica per un SUV e stabilisce nuovi parametri di riferimento per stile e comfort. Abbiamo utilizzato una struttura monoscocca che, pur essendo stata ampiamente utilizzata in Italia in passato, oggi è normalmente riservata alle sole supercar. Abbiamo adottato un approccio altrettanto radicale all’aerodinamica, che gioca un ruolo centrale nel design, nelle caratteristiche di guida e nell’efficienza del SUV”.

WHITEPAPER
ZERO emissioni, traffico e incidenti: ecco i vantaggi della smart-mobility
Automotive
Sicurezza

Utilizzando sistemi CFD (Computational Fluid Dynamics) all’avanguardia, con una precisione pari e, per certi aspetti, superiore a quella ottenuta nelle gallerie del vento, Perini e il suo team hanno generato una carrozzeria fluida e rivoluzionaria che un corpo fluido all’avanguardia, che genera un’eccezionale efficienza aerodinamica. Le conoscenze acquisite durante questo approccio sono state applicate in modo scientifico alla progettazione della parte anteriore e posteriore del
SUV per stabilire standard ottimali per la riduzione della resistenza aerodinamica, il raffreddamento e la gestione termica della batteria.

AEHRA ha adottato una gestione aerodinamica innovativa, con elementi mobili nella parte anteriore e posteriore, che offrono l’emozione e la promessa di una guida sportiva e allo stesso tempo migliorano la sicurezza attiva. Queste soluzioni ottimizzano anche il coefficiente di resistenza aerodinamica e la gestione termica delle batterie, aumentando l’autonomia della vettura.

L’utilizzo di tutto il potenziale dei materiali compositi ultra avanzati, eccezionalmente leggeri e altamente sostenibili, tra cui le tecnologie della fibra di carbonio forgiata, che si sono affacciate sul mercato solo negli ultimi anni, migliora ulteriormente l’efficienza del veicolo.

“Il SUV Aehra rappresenta una combinazione radicale di materiali sostenibili all’avanguardia, tecnologia EV ultra avanzata, tecnologie di produzione intelligenti, puro design italiano e, naturalmente, un momento fondamentale della nostra azienda, un momento fondamentale nella storia della nostra azienda – commenta Hazim Nada, fondatore e CEO di Aehra – . Il SUV, estremamente confortevole, splendidamente bilanciato e aggraziato, inaugura una nuova era di stile e raffinatezza dei veicoli elettrici e rappresenta la prossima pietra miliare di successo nel percorso strategico di Aehra verso il lancio di entrambi i nostri sofisticati veicoli sui mercati globali nel 2025″.

Già prima del lancio del SUV Aehra ha mostrato attenzione verso l’ecosistema dell’innovazione essendo stato uno dei principali sponsor di TechChill Milano, il primo evento tech-startup indipendente e internazionale in Italia, e essendo venuta a presentare in anteprima la sua realtà a MCE 4×4, l’evento dedicato all’innovazione nella mobilità organizzato da Camera di Commercio di Milano e Assolombarda.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4