Aeroporto di Napoli, accordo con la startup FindMyLost
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Aeroporto di Napoli, accordo con la startup FindMyLost

“Oggi lanciamo la prima di una serie di partnership che vedranno FindMyLost leader dell’innovazione nel mondo del Lost Property. Siamo fiduciosi che la gestione digitale degli oggetti smarriti diventerà una best practice all’interno del mondo aeroportuale in quanto permetterà una maggiore efficienza, riducendo i costi e allo stesso tempo migliorando la customer experience. Nei prossimi mesi la nostra piattaforma si arricchirà di nuove realtà appartenenti a diversi settori, dalla mobilità al turismo”, così Elena Bellacicca, CEO & Founder di FindMyLost commenta a Startupbusiness l’annuncio dell’accordo della sua società con l’Aeroporto internazionale di Napoli.

FindMyLost (di cui parlammo in occasione dell’accordo con le ferrovie del Regno Unito), strumento digitale per la gestione del Lost Property, e GESAC – società di gestione dell’aeroporto di Napoli, hanno infatti dato vita a una collaborazione che mira a innovare e digitalizzare la gestione degli oggetti smarriti e ritrovati in aeroporto.

L’obiettivo di FindMyLost e dello scalo partenopeo – riporta una nota – è quello di aumentare il tasso di restituzione degli oggetti smarriti e rinvenuti, tramite un servizio all’avanguardia, utile nella quotidianità di turisti e viaggiatori internazionali, e creare al contempo valore aggiunto per la comunità.

I viaggiatori avranno a disposizione una piattaforma digitale, accessibile dal sito Web e dall’App dell’aeroporto tramite un link dedicato. Il sistema, disponibile sia in italiano sia in inglese, è volto a facilitare il ritrovamento degli oggetti smarriti da parte dei viaggiatori migliorando e innovando la customer experience.

Gli operatori aeroportuali provvederanno a caricare quotidianamente sulla piattaforma gli oggetti rinvenuti, permettendone un continuo aggiornamento. Per l’utente, sarà sufficiente registrarsi gratuitamente sulla piattaforma, anche tramite Facebook, e cercare l’oggetto smarrito compilando i campi relativi alle sue caratteristiche. Una volta identificato il proprio oggetto il viaggiatore verrà messo in contatto, tramite messaggistica integrata, con un operatore dell’aeroporto al fine di accordarsi sulle modalità di restituzione. Sarà attivato anche un servizio di spedizione integrata per riottenere l’oggetto direttamente a un indirizzo indicato dall’utente. Nel caso in cui l’oggetto non fosse ancora stato rinvenuto, è disponibile una funzione di alert che permetterà di essere automaticamente notificati non appena un oggetto simile alla ricerca registrata verrà pubblicato sul sistema.

Gli oggetti che verranno gestiti tramite la piattaforma saranno tutti quelli smarriti presso lo scalo di Napoli e sugli aeromobili easyJet con destinazione Napoli.

Siamo felici di poter essere pionieri in Italia nell’adozione di FindMyLost. Questa idea innovativa aggiunge un altro pezzettino alla trasformazione in atto presso lo scalo internazionale di Napoli in grado di offrire sempre più un’esperienza digitale in ambito del servizio con grande valore aggiunto al nostro ospite passeggero.” dichiara Fabio Pacelli Chief Innovation Officer dell’Aeroporto Internazionale di Napoli.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

24 luglio 2018


Video Consigliati
reply