intelligenza artificiale

AIxGirls, il tech-camp dedicato all’AI per giovani studentesse

L’iniziativa è giunta alla seconda edizione, voluta da Darya Majidi e sostenuta da aziende come Fineco e dall’Università di Siena

Pubblicato il 27 Lug 2023

Le studentesse dell'edizione 2023 di AIxGirls

Uno dei rischi dell’intelligenza artificiale è quello dei bias, quindi della sua capacità di essere veramente traversale, indipendente e non troppo legata al modo di pensare di chi la costruisce e di chi l’addestra, ne scrivemmo qui, questo rischio di declina in tanti modi: pensiero unico, differenza di razza, di ideologia, di religione e soprattutto differenza di genere. E’ fondamentale che l’AI sia sempre più compatibile con l’umanità e con tutte le sue espressioni, ed è quindi fondamentale che sia inclusiva a ogni livello ed è perciò che è altrettanto fondamentale che le donne, così come gli uomini, si occupino del tema.

Per questo motivo è opportuno raccontare di un progetto che si chiama AIxGirls, il tech-camp dedicato all’AI e alla data science che quest’anno si è tenuto dal 17 al 21 luglio presso la SIAF di Volterra. Cinque giorni di lavoro che hanno visto protagoniste venti studentesse selezionate tra le tante domande ricevuto, che concluso il quarto anno di liceo, puntano dritte verso la costruzione del loro futuro.

Nato nel 2022 da una idea di Darya Majidi, presidente di Donne 4.0 e CEO di Daxo Group, AIxGirls è oggi un camp di formazione e soprattutto una community di persone, aziende e istituzioni che credono fortemente nel valore delle nuove generazioni di donne, le cui competenze nelle materie tech saranno determinanti per l’evoluzione della società tutta.

AIxGirls è networking e sinergia tra imprese del mondo della finanza, come FAM -Fineco Asset Management che ne è il partner principale, della digital transformation con Daxo Group, braccio organizzativo del tech camp, l’Associazione Donne 4.0 impegnata nel combattere il digital gender gap e AIXIA, l’Associazione italiana di intelligenza artificiale che ha dato il suo patrocinio.

Il tech-camp diventa espressione di dedizione, competenze e generosità intellettuale offerta dalle Donne 4.0, un gruppo di ricercatrici, imprenditrici, professoresse e ancora manager ed economiste, che hanno creato la Faculty AIxGirls e messo a disposizione delle ragazze il proprio sapere e il proprio tempo. Cinque ragazze che hanno partecipato alla prima edizione nel 2022 sono diventate ambasciatrici del progetto e tutor delle nuove studentesse nel corso delle sessioni di studio, creando una community unica di ragazze della generazione Z esperte in AI.

AIxGirls è formazione di alto valore riconosciuta e supportata dall’Università degli Studi di Siena le cui professoresse hanno accompagnato il percorso di formazione delle ragazze che hanno anche visitato il SAIHub (Artificial Intelligence Hub).

“Il riscontro positivo ricevuto da parte delle tante ragazze che hanno manifestato il proprio interesse verso questa iniziativa è la conferma che abbiamo fatto la scelta giusta nel credere in questo percorso – commenta in una nota Fabio Melisso, CEO di Fineco Asset Management -. Iniziative come questa hanno il pregio di stimolare la transizione verso una società più equa. Negli ultimi anni le tecnologie hanno cambiato radicalmente il nostro modo di vivere e di lavorare e anche nel nostro settore le competenze tecnico-scientifiche altamente qualificate stanno acquisendo un ruolo sempre più rilevante all’interno delle strategie di investimento. Coinvolgere e appassionare le studentesse verso le materie STEM è fondamentale per accelerare l’innovazione, e mettere a disposizione del Paese un numero sempre maggiore di talenti”.

AIxGirls si prepara con la sua progettualità e il suo networking a diventare un progetto strategico all’interno del panorama della formazione italiana affrontando tutte le tematiche dell’intelligenza artificiale, sia dal punto di vista tecnologico sia etico, giuridico legale e sociale. Approfondite anche materie innovative e rivoluzionarie anche in un settore così avanzato, come AI & transazione ecologica o la sua applicazione in sostenibilità (ESG Investing) e ancora la sua applicazione nell’industria e nell’healthcare.

“Il nostro obiettivo principale è ispirare e motivare queste giovani ragazze a perseguire le loro passioni e realizzare i loro sogni” – afferma Darya Majidi – l’intelligenza artificiale è una disciplina in continua espansione, che sta rivoluzionando, ed è cronaca di tutti i giorni, i confini professionali e sociali in nome di una nuova cultura digitale. La community nata intorno al progetto sta portando avanti un incredibile gioco di squadra per fare sì che le donne siano parte integrante di questa crescita e sviluppo. L’entusiasmo e la dedizione delle partecipanti ha superato ogni aspettativa, dimostrando che quando viene data l’opportunità di eccellere nel campo tecnologico alle ragazze, possono raggiungere risultati incredibili in breve tempo. Le 20 ragazze della prima edizione, quest’anno si sono tutte maturate con voti brillanti e 7 di loro seguiranno studi ingegneristici ed informatici, 5 frequenteranno scienze matematiche e fisiche, 7 studieranno medicina e una studierà economia e management. Siamo davvero fiere di queste ragazze.”.

Progetti concreti

La concretezza e il valore dei risultati trova conferma nei progetti realizzati dalle ragazze nel corso della settimana per testare le competenze acquisite. Cinque i progetti realizzati, uno il progetto premiato che applica l’AI alla delicata tematica sociale della malattia mentale.

Virtual Mental Coach che attraverso la tecnica del riconoscimento facciale contribuisce a riconoscere i sintomi del disagio psicologico e del malessere, supportando in modo concreto la consapevolezza delle persone coinvolte nei confronti della malattia.  Non da meno, le altre idee presentate, come Stay Smart pensato per favorire la concentrazione degli studenti evitando distrazioni, Food Wise per consigliare ricette anti-spreco a partire dal nostro frigorifero, ECOsmetic destinato ad analizzare la sostenibilità ambientale dei prodotti cosmetici suggerendo alternative ecosostenibili, Trush2Treause per il riuso degli scarti.

Con l’edizione del 2023 AIxGirls compie importanti passi avanti e rafforza la certezza che il talento e la visione femminile daranno sempre di più un contributo importante al futuro della nostra società, che deve essere sempre migliore ed equa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4