Axyon AI, l'intelligenza artificiale per l'asset management
Axyon AI, l’intelligenza artificiale per l’asset management

“Noi di Axyon AI crediamo che l’intelligenza artificiale porterà una radicale rivoluzione nel modo in cui gli asset manager prendono le decisioni di investimento. Crediamo anche che, solo applicando questa tecnologia in maniera solida, seria e professionale, si possano ottenere risultati che siano stabili nel tempo e vadano oltre l’hype marketing che spesso caratterizza il dibattito sull’intelligenza artificiale. La nostra società nasce proprio dalla consapevolezza che usare l’intelligenza artificiale nella finanza richiede un approccio e una tecnologia dedicata, adeguata ai requisiti e alle complessità di questo settore. Questa consapevolezza ci ha portato a far dialogare fin dall’inizio la nostra forte competenza tecnologica con realtà globali del mondo finanziario, come ING e Unicredit, che nel 2018 hanno investito in Axyon AI. Lavoriamo per portare l’intelligenza artificiale nel mondo dell’asset management dal 2016, e vediamo soprattutto oggi una forte richiesta di strumenti che possano cogliere nuove opportunità sui mercati finanziari, e tecniche per una più sofisticata gestione del rischio. È a queste necessità che risponde il nostro prodotto, Axyon IRIS, portando l’intelligenza artificiale, accompagnata da un approccio solido e integrato, in seno ai processi di investimento, con uno spirito di stretta partnership con i nostri interlocutori: oggi più che mai è la collaborazione tra tecnologia e gestori la chiave per portare nuovo valore nell’asset management”, spiega a Startupbusiness Daniele Grassi, CEO di Axyon AI, come l’intelligenza artificiale stia diventando tecnologia chiave per la gestione degli investimeti e degli asset finanziari.

Axyon AI che ha la sua sede principale a Modena e uffici a Milano e Londra, collabora con asset manager e hedge fund per offrire strategie di investimento basate sull’intelligenza artificiale, sfruttando una tecnologia proprietaria basata sull’applicazione del deep learning alle serie temporali finanziarie. Focalizzata sulla stabilità e sulle prestazioni, la tecnologia proprietaria dell’azienda è progettata per fornire previsioni ad alta affidabilità sulle serie temporali finanziarie. Il prodotto principale, Axyon IRIS, è specificamente progettato per asset manager: utilizzando l’IA proprietaria e la tecnologia di deep learning, fornisce previsioni affidabili e altamente accurate sulle prestazioni future degli asset finanziari e fornisce strumenti avanzati per la gestione dei rischi.

La società nasce quando il gruppo di ingegneri e fisici che poi hanno dato vita ad Axyon, ha mosso i primi passi nello spazio fintech collaborando con un hedge fund nel 2014, con il quale hanno applicato in modo pionieristico algoritmi di genetica al mercato forex. In seguito, anche grazie alla collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia hanno adottato il deep learning come principale strumento tecnologico.

L’azienda ha immediatamente cominciato lo sviluppo di una piattaforma integrata per applicare il deep learning alle serie temporali finanziarie, e ha partecipato ad un programma di accelerazione gestito da ING ad Amsterdam, che ha portato all’avvio di una collaborazione con la banca olandese nel settore dei syndicated loans. Già dal 2017 l’azienda si è focalizzata sul settore dell’asset management, iniziando una proficua collaborazione con Nikko Global Wrap, di proprietà di Sumitomo Mitsui Asset Management.

Nikko Global Wrap è tuttora cliente di Axyon AI, e utilizza la tecnologia dell’azienda nel processo di investimento di alcuni dei suoi prodotti di investimento. Nel corso degli anni, Axyon AI ha perfezionato il proprio approccio e lo stack tecnologico per adattarsi alle complessità specifiche della gestione dei dati finanziari delle serie temporali, focalizzando la società verso un supporto specifico per l’asset management.

Alla fine del 2018, l’azienda ha completato un importante round di investimento, accogliendo ING e UniCredit come investitori, insieme ad alcuni angel investor basati nel Regno Unito. È stata anche rafforzata la collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia, che oggi ospita più di 30 ricercatori nel machine learning (numero in costante crescita). Attualmente, la tecnologia principale è rappresentata da una piattaforma proprietaria che semplifica e automatizza il processo di sviluppo dell’IA, dai dati alla strategia di investimento.

Il mercato di riferimento è rappresentato dagli asset manager attivi e hedge fund, ai quali Axyon AI offre un supporto completo nell’ambito dell’IA per migliorare le loro strategie di investimento sia dal punto di vista del rendimento, che del rischio. Attualmente l’azienda supporta e gestisce più di 10 strategie modello, che spaziano dalle materie prime a portafogli multi asset.

Axyon AI collabora con hedge fund partecipando a programmi di alpha capture, con l’obiettivo di stabilire partnership più solide per combinare le proprie competenze con le capacità di esecuzione degli hedge fund.

 

Photo by Markus Spiske on Unsplash

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

12 luglio 2020

Categorie:

Italian Startups


Articoli correlati
Video Consigliati
reply