investimenti

BlackSheep investe 2 milioni di euro nella startup lettone Roibox

L’azienda ha messo a punto una sofisticata piattaforma per il geo marketing che consente di accrescere in modo sensibile l’efficacia delle campagne pubblicitarie online

12 Ott 2022

BlackSheep annuncia un nuovo investimento, questa volta si tratta di una startup che sviluppa tecnologia per il geo-marketing e che si chiama Roibox, e che ha sviluppato una piattaforma in grado di combinare differenti tipologie di dati geografici e ottimizzare così i risultati delle campagne di marketing e advertising.

La tecnologia della startup lettone utilizza un algoritmo proprietario denominato Roibox Grid che raccoglie, elabora e incrocia dati geografici pubblici (i cosiddetti geospatial open data) con dati di prima parte provenienti dal CRM e dati provenienti dalle campagne pubblicitarie dell’advertiser, fondendoli tra loro e creando una griglia di celle territoriali estremamente granulari (fino a 1×1 km), ordinandole per potenziale di conversione e vendita. Applicando queste micro-aree direttamente nelle principali piattaforme di erogazione pubblicitaria (Google, Meta, Amazon…), Roibox ottimizza la campagna migliorando anche del 30-40% i risultati (conversioni, CPA, Roas).

Si tratta di un prodotto distribuito in modalità SaaS, con un processo di attivazione semplice: la piattaforma ingerisce i dati tramite connessioni dirette, li elabora, mostra un diagnostico delle campagne elaborate e propone poi di attivare automaticamente le azioni di ottimizzazione.

BlackSheep ha colto l’elemento dirompente di questa tecnologia, che insiste in un mercato in grande crescita, e ha investito 2 milioni di euro nella società, completando così il suo sesto investimento. Oltre a supportare finanziariamente Roibox, il fondo di venture capital affiancherà l’azienda nello sviluppo del business. In particolare, grazie alla profonda conoscenza del settore del digital marketing e alla consolidata esperienza manageriale dei suoi fondatori, BlackSheep fornirà supporto sia nel migliorare la configurazione del prodotto, adattandolo alle esigenze della domanda del mercato, sia nel facilitare i rapporti commerciali, rafforzando la presenza nei mercati in cui Roibox è già presente (Italia, Regno Unito, Germania e USA) e supportandone l’espansione anche in nuove geografie. Grazie al contributo di BlackSheep, e in linea con il piano industriale, la società prevede di arrivare a 3 milioni di euro di fatturato nel 2023.

Umberto Bottesini, co-fondatore e managing partner di BlackSheep dichiara in una nota: “Ci siamo accorti immediatamente quanto Roibox fosse un prodotto unico sul mercato. A differenza di qualsiasi altro software di ottimizzazione delle campagne pubblicitarie basate sull’intelligenza artificiale Roibox ha sviluppato un modello integralmente basato sul potenziale della localizzazione.  Crediamo che nel medio periodo questa tecnologia possa diventare indispensabile per tutti quei settori in cui la geografia è un elemento chiave del business, come per esempio il travel, l’insurance, il finance, il telco, per non parlare della GDO e il retail, ed è proprio per questo che abbiamo scelto di supportare lo sviluppo delle sue prestazioni. Siamo felici quindi di poter accompagnare il team di Roibox nelle prossime fasi di crescita del business mettendo a loro disposizione la nostra esperienza nel settore e il network internazionale”. (Photo by Adem AY on Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4