Fintech

Buoni pasto nei discount con Coverflex

La scaleup sigla un accordo con Penny Italia per rendere disponibile l’acquisto della spesa con i suoi buoni pasto erogati tramite l’apposita card

Pubblicato il 29 Feb 2024

Il team di Coverflex

Coverflex startup di welfare aziendale che un anno fa chiudeva un round da 15 milioni di euro e acquisiva EatsReady, fa sapere di avere chiuso un accordo con Penny, discount alimentare del gruppo Rewe, con l’obiettivo di portare i buoni pasto Coverflex nei punti vendita, una strategia questa già adottata recentemente anche da Satispay che ha sottoscritto accordo simile con MD Italia ,

A partire dal 28 febbraio 2024, i clienti che dispongono di buoni pasto Coverflex possono utilizzare la loro Coverflex voucher card in tutti i punti vendita Penny, approfittando di un’esperienza d’acquisto comoda e veloce: il pagamento in negozio avviene infatti in un’unica transazione, semplicemente appoggiando la carta sul Pos, grazie alla possibilità di combinare buoni pasto e crediti extra pre-caricati sulla propria Coverflex card.

Grazie alle commissioni azzerate i buoni pasto Coverflex sono economicamente sostenibili per gli operatori della GDO e ancor più per i discount, che possono ora accettare questa forma di pagamento senza compromettere i propri margini, offrendo un servizio aggiuntivo particolarmente richiesto e apprezzato dai clienti.

Punti vendita in tutta Italia

Penny Italia è presente sul territorio con 449 punti vendita distribuiti nelle principali regioni d’Italia. Inoltre l’azienda, con i suoi oltre 5000 dipendenti di cui donne sono il 62%, porta avanti da anni iniziative concrete nella lotta allo spreco alimentare, nella tutela dell’ambiente e di sostenibilità in ambito sociale, con valori affini a Coverflex, che nel 2023 ha ottenuto la certificazione B Corp, riconosciuta a livello globale come distintivo di business inclusivo, equo e rigenerativo.

WHITEPAPER
Sicurezza informatica: NIS2 e Regolamento DORA, cosa devono fare banche e aziende Fintech
InsurTech
Open Banking

“Il nostro obiettivo in Coverflex è rendere il buono pasto, e più in generale il welfare aziendale, realmente spendibile per i dipendenti ed economicamente sostenibile per la grande distribuzione. Questa partnership strategica con Penny ci permette di rispondere a un importante desiderio degli utenti: quello di poter utilizzare i propri buoni pasto nel discount di fiducia, ottimizzando ulteriormente il risparmio”, commenta in una nota Francesca Pedroni, head of network per Coverflex.

“Quando si ha la responsabilità di studiare soluzioni finanziarie – aggiunge Marina Enna, administration & financial Penny Italia – la sfida è quella di prendere coscienza che i processi aziendali impattano di continuo sulla vita delle persone, clienti e collaboratori. Si vince quando si crea benessere condiviso ed efficienza nel valorizzare gli strumenti a disposizione, con operazioni win-win proprio come questa operazione con Coverflex”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3