Chi è Andrea Rota, Business Angel dell’Anno 2019 (e chi lo ha preceduto)
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Chi è Andrea Rota, Business Angel dell’Anno 2019 (e chi lo ha preceduto)

Anche quest’anno è stato assegnato dal club degli investitori di Torino il Premio Business Angel dell’anno, che è andato ad Andrea Rota, l’angel investor che più si è distinto per lo spirito imprenditoriale e la capacità nel riconoscere il potenziale delle aziende in fase di sviluppo. In cinque anni di attività, cavalcando la filosofia “puntare su team e mercato piuttosto che sulle tecnologie o le idee di business” ha investito in 25 startup, per un totale di “Paid In” pari a 450mila euro ed una performance del portafoglio (TVPI) pari a 2,5X. Ha ricoperto un ruolo di lead investor in 6 investimenti (AdEspresso, ProntoPro, Nembol, 30secondstofly, Fitprime, Conio). Quattro le exit all’attivo: 3 Cash (Eternitywall, Inventia, Sellbrite), 1 Cash+Equity (AdEspresso). “Sono molto contento di questo risultato – ha commentato Andrea Rota– ma soprattutto felice che ci sia tutta questa attività intorno al mondo dell’innovazione. L’impegno è di continuare a condividere cosa vuol dire fare il Business Angel, raccontando in generale la performance dell’intero portafoglio, non solo i casi di successo.

ProntoPro è una delle startup in cui Andrea Rota è stato uno dei primi sostenitori. Silvia Wang, Presidente di ProntoPro, reagisce con orgoglio al riconoscimento assegnato a uno dei suoi primi soci e dice:

“Siamo felici che il Club degli Investitori abbia conferito ad Andrea un premio così importante, business angel come lui sono fondamentali per l’ecosistema economico italiano, questo riconoscimento è inoltre per noi particolarmente emozionante perché Andrea è stato uno dei primi a credere nella nostra visione. ProntoPro.it nasce da un bisogno reale: l’esigenza di trovare il giusto professionista in modo semplice e veloce, avendo allo stesso tempo la possibilità di confrontare i profili, i preventivi e le recensioni ricevute. Un circolo virtuoso che innalza anche il livello qualitativo del mercato. Con il suo supporto finanziario Andrea ci ha permesso di implementare in maniera ancora più efficiente e convincete questo sistema, utilizzato fino ad ora da più di 1.000.000 di clienti.”

Il riconoscimento, assegnato ieri a Torino nel corso dell’Italian Tech Week, dal Club degli Investitori, con il sostegno di KPMG e Unicredit, è volto a tenere alta l’attenzione sull’importanza del capitale privato per lo sviluppo dell’imprenditoria innovativa, in un Paese che risulta nono nella Top Ten delle nazioni per numero di milionari, con 5mila miliardi di dollari di ricchezza finanziaria personale (fonte: BCG Global Wealth Report 2019). Tra i primi network di business angel in Italia, il Club degli Investitori annovera tra i propri investimenti imprese come Satispay, Genenta Science, Talent Garden, D-Orbit, Metis Precision Medicine, Sfera Agricola, Supermercato24 e Soundreef, e nei primi 5 mesi dell’anno ha già investito 2 milioni di euro, che diventeranno 3 entro l’inizio dell’estate, pareggiando in sei mesi i risultati 2018.

A consegnare il riconoscimento, il vincitore dell’edizione 2018 e Presidente della Giuria Fabio Cannavale, imprenditore digitale e investitore “seriale”, e Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club.

Un’edizione all’insegna del coinvolgimento e del confronto – ha commentato il Presidente del Club degli Investitori, Giancarlo RocchiettiLa vittoria di Andrea Rota è la conferma dei trend emersi nel dibattito di questa giornata intensa: la condivisione tra i diversi operatori del settore, l’orientamento internazionale – inteso come volontà di investire sugli italiani all’estero – e poi la visione e la consapevolezza che sono gli imprenditori che possono cambiare il mondo e noi, con il nostro lavoro, possiamo aiutarli a costruire un Paese migliore.” 

IDENTIKIT DI ANDREA ROTA

  • Nato a Torino, è laureato in Ingegneria Civile al Politecnico. Ha iniziato la carriera in Olanda e successivamente negli Stati Uniti, dove ha vissuto per otto anni prima di rientrare in Europa nel 2003.  Ha lavorato in Baan a Seattle (WA), in SAP a Palo Alto (CA), in eBay a Milano, Londra e Zurigo. Ora in Spencer Stuart, si occupa di executive search tra Zurigo e Milano.
  • È socio di Italian Angels for Growth (IAG) e dello Swiss ICT Investors Club (SICTIC).
  • Investe principalmente in settori che conosce (Fintech, Ad-Tech, Consumer internet, Marketplace Platforms), dove può valutare se le ipotesi su presenza e dimensione del mercato siano accurate. Ha inoltre approfondito la conoscenza di alcune tecnologie di rottura (Blockchain e Machine Learning) per meglio selezionare progetti interessanti nei rispettivi campi.
  • Investe principalmente in Italia, ma predilige progetti con respiro Europeo o globale.
  • Ha ricoperto un ruolo di lead investor in 6 investimenti (AdEspresso, ProntoPro, Nembol, 30secondstofly, Fitprime, Conio). 4 le exit all’attivo: 3 Cash (Eternitywall, Inventia, Sellbrite), 1 Cash+Equity (AdEspresso).

 

Chi lo ha preceduto

2018 – Fabio Cannavale

Originario di Milano, 51 anni, imprenditore da oltre 20 anni, Fabio Cannavale ha sempre puntato sull’innovazione e investito in nuovi progetti. Laureato in Ingegneria al Politecnico di Milano, ha conseguito un master in Business Administration alla INSEAD. Fondatore e attuale CEO di Lastminute Group, gruppo multinazionale quotato in borsa, tra i leader mondiali nel settore dei viaggi online, Cannavale è stato parte del team dei fondatori di eDreams.com, volagratis.it, Segugio,it, dentalPro, Jakala, Destination Italia, Urbi, Bheroes oltre ad aver aiutato lo sviluppo di oltre 50 startup in cui ha investito direttamente. Negli ultimi 3 anni ha reso la sua attività di investitore più strutturata e sistematica con Boost Heroes, la holding di partecipazioni co-fondata con altri 50 soci, di cui Fabio è il principale azionista e che cura il processo di selezione ed investimento nelle startup ammesse al programma di accelerazione B Heroes.

2017 – Paola Bonomo

Angel investor  associata IAG,  advisor del campo delle tecnologie digitali, ex manager in diverse multinazionali come eBay International, Vodafone Italia e Facebook; nel 2015 e 2016 è stata nominata tra le Inspiring Fifty del mondo tech, Presidente dello Stanford Club Italia, Paola Bonomo ha ricevuto il premio BA Award 2017  per l’investimento a favore della società AdEspresso.

2016 – Premio business angel dell’anno (Club degli investitori) : Angelo Italiano, per l’investimento a sostegno di Desmotec

2015 – Premio Bay (Iban), Business Angel of the Year: Sabrina Federzoni, Sergio Marini, Federico Poletti ex-aequo

Premio Business Angel of the Year Piemonte assegnato a Stefano Papini per l’investimento a sostegno di MyTable,

2014 – Premio Bay (Iban), Business Angel of the Year: Marco Bicocchi Pichi

58 anni, torinese trapiantato in Maremma, sposato e padre di tre figli,  imprenditore, consulente manageriale, business angel da diversi anni, oltre nove investimenti in startup all’attivo ai tempi del riconoscimento, qui un’intervista.

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

27 giugno 2019

Categorie:

Must Read, Vc Voice


Articoli correlati
Video Consigliati
reply