Codice delle Startup, tutta la normativa raccolta in un unico volume
Codice delle Startup, tutta la normativa raccolta in un unico volume

Cristina Crupi, avvocato esperta di diritto societario e civilistico, ha raccolto in un unico testo le norme, i pareri e le circolari emanate a partire dal 2012 che regolano le startup innovative. In questa intervista spiega come questo volume si rivela strumento fondamentale per imprenditori, investitori, attori dell’ecosistema, professionisti legali, commercialisti che lavorano con le startup.

Si tratta di un vero e proprio codice che consente di destreggiarsi tra le vaie norme che regolamentano le startup innovative in Italia a partire dal Decreto legge n. 179 del 2012, il cosiddetto Startup Act che per primo ha definito i parametri e le agevolazioni per le imprese nascenti che fanno innovazione. La policy è stata emanata a più riprese, è strutturata e articolata, ed è fondamentale per chi vuole fondare una società innovativa. La sua frammentazione rende difficile orientarsi tra i diversi strumenti ed è proprio con l’obiettivo di organicità al tutto Cristina Crupi ha riunito nel Codice delle Startup tutte le norme, i pareri e circolari emanate finora.

Nel complesso si tratta di norme che Crupi definisce molto vantaggiose anche se negli anni vi è stata una stratificazione e se vi sono ancora degli elementi migliorabili soprattutto considerando che dal 2012 a oggi, nonostante i diversi aggiornamenti, il mondo in generale e quello delle startup in particolare è cambiato profondamente. In particolare sarebbe opportuno rivedere i criteri che definiscono una startup innovativa, assumere una visione di respiro europeo e rafforzare gli incentivi al fine di accrescere la quantità di capitali investiti in startup che in Italia sono ancora troppo pochi se paragonati a quelli che vengono investiti in aziende innovative nelle economie europee comparabili con quella italiana.

Il Codice delle Startup, edito da Editoriale Scientifica, è il primo testo di questo tipo pubblicato in Italia, oltre al testo unico, racchiude un prontuario di schede pratiche che, a partire dalla costituzione della startup innovativa, aiuta a strutturarsi al meglio, fare le scelte più ponderate, darsi una organizzazione imprenditoriale, accedere alle agevolazioni e alle discipline specifiche e ad attirare gli investitori.

Composto di tre sezioni: normativa, pareri e circolari e prontuario con utili schede riepilogative dei principali provvedimenti, il Codice delle Startup è aggiornato al DL Rilancio, ultimo provvedimento legislativo con il quale il Governo italiano è intervenuto ancora una volta in favore delle startup e l’autrice fornirà continui aggiornamenti con l’aggiornarsi delle norme (qui un aggiornamento che pubblicammo a settembre 2020) . Il tomo è acquistabile presso le diverse librerie sia online sia fisiche.

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

15 Dicembre 2020

Categorie:

Must Read


Articoli correlati
reply