spacetech

D-Orbit e Astrocast, accordo pluriennale per IoT satellitare

L’azienda italiana e quella svizzera collaborano al lancio di microsatelliti nell’arco dei prossimi tre anni enfatizzando l’importanza della collaborazione tra aziende spacetech europee

10 Ago 2022
Renato Panesi, chief commercial officer di D-Orbit, Eleonora Luraschi, head of sales launch services di D-Orbit, e Kjell Karlsen, chief financial officer di Astrocast

Astrocast, azienda svizzera che opera nel settore dei nanosatelliti per l’internet delle cose ha sottoscritto un accordo pluriennale con la scaleup italiana D-Orbit per la sua logistica spaziale e quindi per il lancio e il rilascio dei suoi satelliti.

In base all’accordo, D-Orbit lancerà venti satelliti di Astrocast a bordo di ION Satellite Carrier, il veicolo di trasferimento orbitale (OTV) di D-Orbit, versatile ed efficiente, progettato per il rilascio di precisione di satelliti e l’esecuzione di dimostrazioni tecnologiche in orbita di payload di terze parti. I satelliti, che si uniranno alla costellazione per l’internet delle cose (IoT) di Astrocast, saranno trasportati nello spazio nell’arco di tre anni attraverso diverse missioni.

Il primo lancio, programmato non prima di novembre 2022 a bordo del razzo Falcon 9 di SpaceX, prevede il rilascio di un gruppo di quattro satelliti 3U su un’orbita eliosincrona (SSO) di 500-600 chilometri.

“Siamo orgogliosi di continuare questa collaborazione a lungo termine con Astrocast, un’azienda europea leader nel settore IoT – dichiara in un nota Renato Panesi, chief commercial officer (CCO) di D-Orbit – . Missioni come queste stanno affermando ION Satellite Carrier come una tecnologia essenziale per consentire applicazioni spaziali innovative che hanno il potenziale per rivoluzionare il modo in cui facciamo business qui sulla Terra”.

I due lotti di satelliti successivi, che comprendono sei satelliti 6U e dieci satelliti 6U, saranno rilasciati rispettivamente nel 2023 e nel 2024.

L’attuale rete IoT nanosatellitare a bassa latenza di Astrocast offre ai clienti una comunicazione bidirezionale tra i loro dispositivi e la rete globale dell’azienda. Con questi lanci Astrocast continua a crescere e a investire nella propria rete per continuare a fornire alle aziende un’esperienza SatIoT affidabile e di alta qualità. Questi investimenti preparano Astrocast per il futuro e garantiscono ulteriore solidità, affidabilità e resilienza alla rete dei clienti.

“Siamo lieti di collaborare con D-Orbit per estendere la costellazione Astrocast nei prossimi tre anni. L’inizio del  nostro rapporto risale a diversi anni fa e siamo soddisfatti della flessibilità e delle diverse opzioni di lancio che D-Orbit ci ha fornito. È importante che le aziende spaziali europee collaborino per trovare soluzioni che aumentino la competitività del settore spazio europeo e riteniamo che la collaborazione con D-Orbit consenta di raggiungere questo obiettivo per Astrocast. Non vediamo l’ora di effettuare il lancio su Falcon-9 e di pianificare potenziali missioni future su razzi europei”, afferma Fabien Jordan, CEO e co-fondatore di Astrocast.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3