Fintech

Digital factoring, traduci i crediti della tua azienda in liquidità in 72 ore

Una nuova startup italiana del fintech punta sulla digitalizzazione del contratto di factoring, molto utilizzato dalle aziende per ottenere liquidità. Il vantaggio? Naturalmente la velocità, ma non solo

16 Giu 2021

La crescita e la prosperità di un’azienda dipendono moltissimo anche dalla gestione delle attività finanziarie, e in un periodo in delicato equilibrio tra crisi e ripartenza come quello attuale essere finanziariamente agile, poter contare su una certa liquidità, per un’impresa, è molto importante. Significa poter cogliere opportunità del mercato o affrontare spese impreviste e investimenti necessari.

Una delle fonti di finanziamento alternative più utilizzate in questi ultimi anni è stato il ‘factoring‘,  che consente a un’azienda di cedere a una banca o altro istituto creditizio un credito verso un cliente (che solitamente pagano a 30, 60, 90 giorni), ottenendo in cambio un anticipo del credito futuro e trasferendo anche i rischi e gli oneri connessi con la riscossione dello stesso.

Finanza.tech, brand fintech e startup innovativa che si occupa di consulenza finanziaria, fa un passo avanti e introduce il digital factoring, ovvero una versione digitale di questo prodotto finanziario così diffuso sul panorama creditizio italiano e internazionale, che ne riduce i tempi semplificando e automatizzando i processi.

I vantaggi del digital factoring

Velocità prima di tutto, ma non solo.

Finanza.tech che mette a disposizione dei suoi clienti tempi record di procedimento: quando un cliente fa richiesta di un digital factoring, gli analisti di Finanza.tech eseguono una rapida valutazione del merito creditizio dell’impresa, elaborata in pochi minuti dalla piattaforma, e un’analisi dei crediti oggetto di cessione, per poter mettere in contatto il cliente con il factor considerato più adatto per l’operazione e farlo procedere con lo smobilizzo e l’erogazione del finanziamento. Il processo dura tra le 48 e le 72 ore, tempistica record per questa tipologia di operazioni.

WEBINAR
22 Novembre 2021 - 17:00
Cloud Banking&Insurance, dall’implementazione ai benefici garantendo compliance e security
CIO
Finanza/Assicurazioni

La seconda peculiarità è l’elaborazione di tutto il processo su una singola fattura, massimizzando così la flessibilità per i clienti. Non avendo limiti minimi né di numero, né di valore, le aziende che si rivolgono a Finanza.tech possono infatti gestire al meglio i propri flussi di cassa, selezionando per quali fatture farsi anticipare il pagamento da un factor e per quali invece attendere il pagamento a scadenza direttamente dal proprio cliente.

Finanza.tech svolge dunque un’importante ruolo di consulente per le varie parti coinvolte da una parte per l’impresa (cedente), a cui, dopo un’attenta analisi della posizione commerciale, suggerisce la corretta gestione dei propri crediti e flussi di cassa e per cui seleziona un factor adatto per ogni operazione; e per il factor, al quale segnala opportunità di business, avendo già precedentemente valutato l’azienda cedente e il suo merito creditizio e avendo preparato tutta la documentazione utile per procedere in tempi rapidi con l’erogazione del pagamento.

Finanza.tech è una startup innovativa formata da 4 società già da tempo attivite nel settore della consulenza finanziaria e basa le proprie attività di consulenza sul digitale attraverso una piattaforma in cui la sinergia tra analisti e intelligenza artificiale permette di offrire servizi utili alle imprese in un modo innovativo e più accessibie.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3