venture builder

Djungle Studio e Toolbox insieme per le startup early stage

Il venture builder e il gestore di spazi di coworking lanciano l’iniziativa Space for Imagination e il programma Launcher Program

Pubblicato il 15 Mag 2024

Djungle Studio, venture builder di cui scrivemmo qui, fa sapere di avere avviato una collaborazione con Toolbox, organizzazione che opera nell’ambito del coworking, per il lancio di Space for Imagination, iniziativa dedicata allo sviluppo delle startup in fase early stage.
 
Space for Imagination è concepito come uno spazio dedicato a trasformare le idee in opportunità di business da presentare agli investitori e nasce dall’esperienza e dalla specializzazione di Djungle Studio nella validazione di nuovi modelli di business, offrendo programmi di accelerazione mirati alle startup che desiderano portare avanti la propria visione imprenditoriale.
 
Il programma principale di Space for Imagination, denominato Launcher Program, accoglierà fino a 10 startup all’anno, e prevederà la validazione e costruzione dell’idea che consentirà di  velocizzare la raccolta di capitali con un obiettivo di seed investment di 500mila euro.  Attività che sarà possibile grazie all’ecosistema di imprenditori, investitori e esperti di settore che Space mette a disposizione delle startup partecipanti.
 
Il Launcher Program è strutturato in tre fasi che si estendono su un periodo di nove mesi. Durante questo tempo, le startup avranno accesso a mentorship, risorse finanziarie e opportunità di networking. L’obiettivo non è solo di sviluppare il prodotto e il marketing, ma anche di ottenere feedback costanti dai potenziali clienti attraverso cicli di sperimentazione per convalidare l’idea imprenditoriale.
 
Un elemento distintivo di Space for Imagination è l’approccio “validationdriven” che combina rapidità e agilità tipiche delle startup con una visione strategica a lungo termine per colmare il gap con il mondo delle corporate     
 
Inoltre, il programma promuove un approccio win-to-win per le e startup partecipanti,  in questo primo batch, non è previsto l’ingresso nel capitale sociale ma esclusivamente una fee del 5% sui capitali raccolti.
    
Space for Imagination non si limita alla fornitura di spazio fisico, ma permette alle startup che seguiranno il programma di lavorare  a stretto contatto con un venture builder e il suo team. 
 
Alessandro Nasi, co-fondatore e COO di Djungle Studio commenta in una nota: “Esistono tante idee ma poche si presentano come vere opportunità di investimento. L’obiettivo di Space for Imagination è quello di trasformarle in imprese, abbassando il rischio per gli investitori e traducendole in opzioni per le aziende che ad oggi non vedono le startup come possibilità per innovarsi.”
    
 La call for applications per il primo ciclo del programma si aprirà il 9 maggio e sarà aperta fino al 15 luglio. Le startup selezionate inizieranno il programma a Settembre 2024. (Foto di Slidebean su Unsplash)
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4