Video

Driverless car, quando arriverà sul mercato secondo Uber

04 Ago 2016

L’arrivo dei veicoli a guida autonoma entro il prossimo decennio potrebbe significare la fine della proprietà dell’auto, secondo il fondatore e CEO di Uber Travis Kalanick.

Uber, Google e Apple sono tra le tech company che lavorano sullo sviluppo di automobili self-driving, e Kalanick crede che non passerà molto tempo prima veicoli autonomi diventino un prodotto di massa. Quando questo accadrà, il CEO dice, il concetto di proprietà diventerà presto un ricordo del passato.

E società di ride-sharing come Uber, che sta testando i veicoli senza conducente a Pittsburgh, potrebbero contribuire ad accelerare il declino della proprietà dell’auto.

“Se ci fosse un servizio di mobilità che è più conveniente che possedere una macchina, più affidabile, e che permette di sedersi sul sedile posteriore, invece di essere stressato sul sedile anteriore, perché si dovrebbe possedere una macchina?” Chiede Kalanick.

“Si potrebbe possedere una macchina come forse alcune persone possiedono un cavallo. Si, si potrebbe fare un giro nei fine settimana o qualcosa del genere “, ha detto all’Annual Meeting of the new Champions a Tianjin, in Cina.

“Penso che il mondo stia andando in questa direzion. La gente non avrà un’auto propria, ma un servizio che li porta dove vogliono andare, quando vogliono andare lì. Ed è quello che è Uber. ”

Kalanick dice obiettivo finale di Uber è davvero a capire come far muovere più persone in meno auto.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4