Endeavor Digital Event, innovazione e imprenditorialità globali
Endeavor Digital Event, innovazione e imprenditorialità globali

Di Endeavor vi raccontiamo fin dal giorno in cui ha dato il via alle sua attività in Italia, era il febbraio del 2016 come scrivemmo qui . A guidarne le attività nel nostro Paese fu chiamato Raffaele Mauro che assunse il ruolo di managing director e che nel corso di questi anni ha fatto crescere l’organizzazione in modo costante e significativo portando in Italia anche la fondatrice Linda Rottenberg e soprattutto coinvolgendo numerose scaleup e investitori oltre che mentor e anche promettenti startup.

Endeavor oggi annuncia un evento internazionale che parte dall’Italia per guardare al mondo, un evento che sarà interamente digitale e proprio per questo capace di portare speaker da tutto il mondo. Endeavor Digital Event si svolgerà il giorno 1 dicembre 2020 (qui il programma e le modalità per iscriversi ) ed è preceduto da tre eventi di avvicinamento (i prossimi sono il 19 e il 26 novembre) con taglio molto pratico dedicati all’imprenditorialità, alla raccolta di fondi e al ruolo delle donne nelle imprese che fanno innovazione.

Con questo evento ci proponiamo di essere connettore – dice a Startupbusiness Raffaele Mauro che tra non molto cambierà orbita assumendo un nuovo incarico più vicino al mondo degli investimenti e così Endeavor Italia avrà dal prossimo anno un nuovo o una nuova managing director -, vogliamo connettere la dimensione locale con quella globale (il sottotitolo dell’evento è The future of Italian enerprise. Now – Work in Italy. Think globally, ndr) le startup co le scaleup , l’economia tradizionale con l’economia innovativa enfatizzando il fatto che l’unico modo per superare questa crisi prolungata è lavorare insieme per trovare soluzioni ai problemi”.

La missione è rendere l’Italia protagonista dell’interscambio nello scenario internazionale, permettere a soggetti che normalmente non si parlano tra loro di entrare in contatto e soprattutto elevare la qualità del dibattito uscendo dalle spire del breve termine e dell’approccio provinciale che caratterizzano soprattutto questo periodo, per ragionare in termini di respiro più ampio coltivando la cultura dei cambiamenti strutturali che si rendono e renderanno necessari per ridisegnare il mondo economico e sociale.

“E’ la prima vola che usiamo questo format che fa leva su quella che possiamo definire la potenza del digitale – aggiunge il managing director – perché benché sia indubbio che l’impiego di tali strumenti è figlio della contingenza è però anche vero che in tal modo possiamo attingere a risorse che altrimenti sarebbe difficile, se non impossibile avere e nel nostro caso mi riferisco ai tanti relatori di alto valore che provengono da tutto il mondo e che animeranno l’evento portando le loro competenze, professionalità, visioni, conoscenze”.

Si tratta per la gran parte di speaker che a vario titolo gravitano nella sfera di Endeavor a livello globale, quindi imprenditori, mentor, investitori, organizzazioni che portano ogni giorno il loro valore all’ecosistema e che partecipano per condividere strumenti, intuizioni, contatti, idee.

Tra loro i nomi di Pietro Sella, Paola Bonomo, Paolo Galvani di Moneyfarm, Valerio Fonseca di DoveVivo, Eric Cheng di Carsome, Aline De Lucca di Google, Ignazio rocco di Torrepadula di Credimi, Enrico Resmini di CDP Venture Capital, Dov Girnun di Merchant Capital, Guillaume Pousaz di Checkout.com, Giovanni Vecchio di Euronext, Alessandro Petazzi di Musement, Giorgio tinacci di Casavo, Sabina Gyosheva e Valentina Ignatova di ByFAR, Brendan Noud di LearnUpon, Satoshi Sugie di Whill, Dalia Ibrahim di Nahdet Misr, Alaa Hashim di Transcendium, Riccardo Ocleppo di Docsity, Fulvio Renordi Bracco di Bracco Imaging, Enrico Casati di Velasca, Federico Sargenti di Everli, Olugbenga Agboola di Flutterwave, Serhat Soyuerel di Insider, Walid Tahabsem di Integrated Technology Group, Ariel Gringaus di Colegium, Guibert Englebienne di Globant, Elaine Coughlan di Atlantic Bridge, Massimo Lapucci della Fondazione CRT, Ayelet Elstein di Amdocs, Ana Gatti, Roger Abravanel, Ettore Leale, Pablo Zamora di NotCo, Luca Rossettini e Renato Panesi di D-Orbit, Matteo Lai di Empatica Maurizio Miozza di GemaTEG, Alessio Lorusso di Roboze, Andrea Pizzarulli di Civitanavi, Emiliano Kargieman di Stellogic, Matteo Danieli di Bending Spoons, Mike Cassidy di Apollo Fusione, Edgar Bronfman di Accretive e David Cohen di Techstars e dei rappresentanti dei partner dell’evento Bain and Company, Euronext, K&L Gates, Badenoch Clark.

 

Photo by CHUTTERSNAP on Unsplash

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

12 Novembre 2020

Categorie:

Eventi


Articoli correlati
Video Consigliati
reply