investimenti

Factorial, round da 80 milioni di dollari per la scaleup HRtech

La scaleup di genesi spagnola e presente in molti Paesi d’Europa riceve il finanziamento dal venture capital USA General Catalyst

Pubblicato il 11 Apr 2024

Jordi Romero e Bernat Farrero co-fondatori di Factorial

Factorial, scaleup europea di genesi spagnola che ha realizzato la piattaforma all-in-one che supporta le PMI di tutto il mondo nella gestione del business e delle risorse umane, fa sapere di avere chiuso un investimento da 80 milioni di dollari da parte di General Catalyst, società di venture capital con sede negli Stati Uniti. Questo finanziamento arriva dopo che Factorial ha chiuso nell’ottobre 2022 un serie C da 120 milioni di dollari, fortemente sovrascritta e guidata da Atomico.

Factorial, in qualità di azienda SaaS investe liquidità nella vendita del proprio prodotto a nuovi clienti e nella crescita dell’attività. Grazie all’investimento di General Catalyst, Factorial può accelerare lo sviluppo senza incidere sul bilancio o diluire gli attuali azionisti, finanziando parte dei costi con l’investimento e senza gravare sulla società, poiché General Catalyst detiene il relativo rischio.

Quest’ultima iniezione di liquidità rafforza la posizione di Factorial per portare avanti la sua attuale traiettoria di crescita, il rafforzamento finanziario non solo preserva il patrimonio netto, ma consente anche investimenti strategici nello sviluppo dei prodotti e nella progettazione. Di conseguenza, Factorial può accelerare la fornitura di prodotti di alta qualità ai propri clienti.

Il mercato italiano

In Italia, Factorial, ha registrato una crescita che si è triplicata anno su anno ed è presente su tutto il territorio come partner ed alleato delle PMI italiane dai 15 ai 500 dipendenti in settori che vanno dal manifatturiero al turismo, fino alle startup più innovative, come Unobravo, Casavo e Roboze. Le soluzioni che più di tutte in Italia, negli anni precedenti come nei primi mesi di questo 2024, hanno accolto il favore degli addetti alle risorse umane sono le funzionalità di assunzione del personale, rilevazione presenze, richiesta ferie e permessi e gestione del talento.

WHITEPAPER
Strumenti evoluti per abbattere i silos di informazioni all'interno delle aziende, scoprili ora!
Gestione documentale
Work performance management

Con questo nuovo investimento, Factorial mira a far crescere in modo esponenziale le sue partnership e integrazioni, rafforzando la sua posizione come piattaforma di riferimento per soluzioni di gestione delle risorse umane e aziendali nel mercato italiano.

“Siamo una delle aziende di software a più rapida crescita in Europa e per questo motivo volevamo avere la possibilità di mantenere la nostra traiettoria di crescita senza necessità di un round di finanziamento. Questa partnership con General Catalyst è esattamente ciò che stavamo cercando. Possiamo concentrarci sulla realizzazione di ottimi prodotti e sull’assistenza a un maggior numero di clienti senza preoccuparci della raccolta di fondi – dichiara in una nota Jordi Romero, CEO e co-fondatore di Factorial – . General Catalyst è uno degli investitori tecnologici più affidabili al mondo e questo ha reso il processo molto semplice. In particolare, è un’azienda che comprende la qualità del business e del mercato”.

“Conoscendo il team di Factorial da anni e avendo visto la sua crescita e le prestazioni dei suoi clienti, General Catalyst ha scelto di investire in modo strategico e di potenziare la capacità dell’azienda di raggiungere il mercato. Questa decisione è in linea con il nostro obiettivo di identificare e sostenere iniziative innovative con un impatto sostanziale sul settore”, aggiunge Pranav Singhvi, amministratore delegato di General Catalyst.

“Pensiamo che il finanziamento delle vendite e del marketing rappresenti una svolta per Factorial. Grazie a General Catalyst, saremo in grado di accelerare i nostri sforzi per l’acquisizione di clienti, in modo efficiente dal punto di vista del volume di capitale, assicurando così una crescita sostenibile e rapida e raddoppiando di fatto il ritorno sul capitale proprio per i nostri investitori”, dice il CFO di Factorial, Moran Laufer.

“Questo investimento è una forte testimonianza della capacità di recupero e dell’alta qualità del business, nonché del motore go-to-market, che Jordi, Bernat e il team di Factorial stanno realizzando e rappresenta un’ulteriore conferma del fatto che Factorial sta emergendo come azienda tecnologica europea leader di categoria”, afferma il partner di Atomico Luca Eisenstecken, che ha guidato il precedente finanziamento di serie C ed è entrato a far parte del consiglio di amministrazione di Factorial come parte di quel round.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4