mediatech

Fusione tra Chora Media e Will Media, business da 9 milioni di euro

La nuova entità, denominata Be Content, gestirà le attività media e entertainment delle due testate che restano editorialmente indipendenti con Calabresi CEO e Haupt COO

Pubblicato il 27 Gen 2024

Mario Calabresi, CEO Be Content

Chora Media e Will Media si uniscono in un’unica realtà, dando vita a una delle principali realtà media ed entertainment digitali presenti sul mercato italiano. I due brand – Chora e Will – rimarranno indipendenti con autonome strategie editoriali e contenutistiche, mentre si uniranno le due strutture societarie per mezzo di una fusione per incorporazione di IS Media (Will) in Be Content (Chora).

A quasi due anni dall’acquisizione di Will da parte di Chora, le due società portano così a conclusione la strategia di integrazione avviata nel 2022. La nuova Chora&Will Media, giuridicamente Be Content Srl, potrà fare affidamento su un team di quasi 100 persone che continuerà a lavorare per sviluppare contenuti e progetti suddivisi tra diverse aree di contenuto: podcast, video, social media ed eventi.

A guidare BeContent saranno Mario Calabresi, che viene confermato CEO e nominato presidente del consiglio di amministrazione, e Riccardo Haupt, già amministratore delegato di Will Media, che ora assumerà il ruolo di consigliere delegato e chief operating officer.

Dice Mario Calabresi in una nota: “Abbiamo messo insieme due storie di innovazione e successo, per costruire una realtà ancora più forte e competitiva. Chora e Will manterranno distinte le loro identità, ma la scommessa editoriale è di continuare a far crescere la qualità dei nostri prodotti per rispondere a un bisogno crescente di contenuti”.

Riccardo Haupt, COO Be Content

Riccardo Haupt, incaricato del management della nuova entity sovrintendendo le aree di produzione, partnership e finance aggiunge: “Siamo felicissimi di essere riusciti a portare a conclusione un lavoro iniziato ormai quasi due anni fa con Mario (Calabresi) e Guido (Brera). La fusione, pur lasciando intatta e indipendente la linea editoriale di Will, ci permetterà di generare importanti sinergie a livello produttivo ed editoriale garantendoci la possibilità di sviluppare nuovi progetti cross-brand, accrescere significativamente la nostra offerta commerciale per le aziende in cerca di collaborazioni editoriali innovative e di valorizzare ancor meglio i talenti presenti nelle due società”.

Crescita esponenziale

La fusione tra le due società arriva dopo un 2023 segnato da una forte crescita del volume d’affari di Chora e Will che è arrivato a sfiorare i nove milioni di euro con una crescita di oltre il 35% rispetto al 2022.

WHITEPAPER
Crowdfunding: cos'è, come funziona e le migliori piattaforme

La nuova realtà darà inoltre vita a uno dei più grandi e apprezzati poli del podcast in Italia: con oltre 80 milioni di stream all’anno e tre dei podcast più ascoltati nella top 10 di Spotify del 2023 (The Essential, Dove Nessuno Guarda e Stories).

Chora&Will Media lavorerà in sinergia con BeWater Film, la casa di produzione cinematografica da poco lanciata dalla capogruppo BeWater. A guidare la holding è arrivata nel 2023 Barbara Salabè, già CEO di Warner Discovery Southern Europe, mentre la casa cinematografica è stata affidata a Mattia Guerra, già managing director distribution and production di Lucky Red. Chora&Will Media fungerà da serbatoio di creatività e IP da far poi sviluppare alla casa di produzione del gruppo BeWater che realizzerà progetti per il piccolo e grande schermo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4