Grande ritorno a Rimini in presenza per il WMF, dal 15 al 17 luglio

18 Mag 2021

La parte digitale del WMF sviluppata (anche come piattaforma tecnologica), continuerà naturalmente a esserci perché allarga il pubblico, ma c’è grande fermento ed entusiasmo per il ritorno dell’evento in presenza a Rimini. Un ritorno in grande stile, stando agli ospiti già confermati.

Dopo le oltre 21.000 presenze dell’edizione 2019 e i 24.000 partecipanti online dei due appuntamenti ibridi realizzati lo scorso anno, la nona edizione del Festival vuole raggiungere naturalmente ancora più persone e probabilmente la tre giorni attirerà a Rimini molte persone, visto anche due condizioni di contesto favorevoli: le persone hanno molta voglia di tornare a esperienze fisiche e le campagne di vaccinazione stanno ormai procedendo a buon passo, i dati dei contagi migliorano nettamente e ci si augura che a luglio si potrà riassaporare una certa libertà di movimento.

Il WMF si prepara alla tre giorni in grande stile, con tanto di concerto di apertura, e ha già confermato nomi di richiamo che spaziano dall’intrattenimento e la politica,  alla scienza e all’innovazione: saranno presenti The JackalAlessandro BorghiDario Nardella (Sindaco di Firenze), Franco Vaccari (Presidente Rondine), Pierre Philippe Mathieau (ESA), Anna Grassellino (FermiLab), Luciano Floridi (psicologo a Oxford e Alma Mater Studiorum), Federico Faggin (inventore e fisico).

Il mondo dell’innovazione digitale e del sociale verrà esplorato a 360 gradi attraverso la formazione professionale – con un ampio programma e più di 55 sale tematiche – e oltre 100 eventi dedicati all’attualità, alla cultura, allo spettacolo, al mondo del business e al futuro, affrontando e indagando le principali novità tecnologiche e il loro potenziale sociale.

“L’anno appena trascorso ci ha posto davanti sfide complesse, ma anche tante conferme che i valori, i temi, e le iniziative che portiamo avanti sin dalla nascita del WMF sono di centrale importanza ed emergono con prepotenza nei momenti più difficili” spiega Cosmano Lombardo, ideatore e Chairman del Festival. “Aver insistito in questi anni sulla necessità di vivere l’innovazione tecnologica e digitale alla luce degli impatti che può generare sulle comunità e sulla società ci permette oggi di realizzare, in occasione del WMF2021, un’agorà ancor più partecipata dove co-costruire con maggiore consapevolezza un futuro migliore all’insegna dell’innovazione, della formazione e dell’occupazione”.

Per garantire una partecipazione ampia e diffusa, oltre ai posti riservati a Rimini il WMF manterrà comunque un format ibrido e la possibilità di seguire la propria agenda interamente online grazie alle funzionalità della piattaforma ibrida.io, già impiegata per le due edizioni realizzate nel 2020.

Spazio alle startup

Saranno trasmessi in diretta streaming sui canali digitali del Festival tutti i contest, i talk e gli eventi in programma sul Mainstage, tra cui la finale della Startup Competition e la cerimonia di consegna dei WMF Awards, che verranno assegnati dal WMF a realtà e personalità che si sono distinte nel panorama nazionale e internazionale dell’Innovazione e del Web Marketing. A questi si aggiungerà anche il “Premio Nazionale della Ricerca Big Data e AI“, uno speciale riconoscimento che verrà assegnato da WMF e fondazione IFAB a un/una giovane ricercatore/ricercatrice che abbia presentato un progetto di ricerca e sviluppo di particolare rilevanza in ambito big data e intelligenza artificiale.

Tante anche le voci del mondo scientifico e accademico come quelle di Pierre Philippe Mathieau di ESA (European Space Agency), Anna Grassellino (FermiLab), Luciano Floridi (psicologo a Oxford e Alma Mater Studiorum) e dell’inventore e fisico Federico Faggin.

Le startup presenti, gli imprenditori e i partecipanti potranno trovare nel Maker&Tech District e nello Startup District due comparti interamente dedicati a più di 130 startup, aziende e progetti innovativi.

E spazio all’innovazione

L’innovazione e i temi tecnologici saranno anche al centro della formazione professionale, cui il WMF2021 dedicherà gli interventi di oltre 600 speaker e più di 55 sale verticali affrontando temi e trend attuali quali Cybersecurity, Intelligenza Artificiale, 5G, Robotica, IoT, Circular Economy, Social Media, Open Innovation, Blockchain, Automotive, Aerospace, Cyberbullismo, Sostenibilità, eSports, Comunicazione Pubblicitaria, Imprenditorialità, Debunking e molti altri.  In programma, inoltre, un hackathon in collaborazione con ESA per il monitoraggio dei cambiamenti climatici e uno in partnership con il Parlamento Europeo sul progetto “Insieme per l’Europa”, dedicato al confronto democratico sul ruolo centrale dell’UE per le sfide collettive presenti e future.

Tante, inoltre, le call attive, le iniziative e le opportunità dell’agenda WMF: tra queste, la Call dedicata ai Digital Creators e il Contest Band Emergenti realizzati in collaborazione con RDS Next e la Call for Young Innovators in partnership con ANGI, nata per supportare i giovani che si sono messi in gioco con attività o progetti nell’ambito dell’innovazione digitale e sociale e permettere loro di condividere le loro idee e le loro esperienze con l’ecosistema innovativo del Festival.

Ricordiamo che fino al 27 maggio c’è la possibilità di un acquisto early bird di un ticket per un posto riservato a Rimini e accesso completo online all’Edizione 2021.

Per maggiorni informazioni, qui il sito ufficiale. 

Articolo 1 di 2