Industria musicale, ecco il modello di innovazione musicROOMS
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Industria musicale, ecco il modello di innovazione musicROOMS

Inaugura al BASE di Milano, musicROOMS un nuovo spazio permanente all’avanguardia, 600 metri quadri dedicati a imprenditori-innovatori musicali

600 metri quadri di innovazione per l’industria musicale, proprio a Milano, che anche in questo settore si candida ad assumere un ruolo più rilevante nel panorama internazionale. Perché se è vero che la musica non ha confini e può nascere ovunque, è vero anche che un’industria della musica, della creatività in generale, può rafforzarsi molto dalla concentrazione di talenti, risorse e spazi in hub dedicati. Molte città europee e mondiali lo hanno già dimostrato, ma anche diverse città italiane. Per fare un esempio, nella stessa Milano, negli ultimi decenni la scena italiana dell’hip hop ha trovato una culla, grazie all’ispirazione portata da alcuni pionieri, e dalla contaminazione e collaborazione tra tanti artisti, che ha portato proprio alla nascita di un’industria milanese del rap.
Milano è anche un centro dell’innovazione, della produzione culturale e delle arti industriali: arti grafiche e tipografiche, design industriale, IT e tecnologie digitali, visual and communication design, arti tessili e fashion design, industria audiovisiva, fotografia, ecc., tutti settori limitrofi e complementari a quello musicale.
In questo contesto nascono all’interno dello spazio BASE (area ex-Ansaldo, uno dei più importanti progetti di rigenerazione urbana in Europa),  le musicROOMS,  un nuovo spazio permamente dedicato alla musica, 600 mq, tra spazi aperti e sale chiuse, che includono spazi di lavoro e spazi dedicati ad eventi, ‘stanze’ innovative e tech, dotate al proprio interno di un’iconica CAPSULA, attrezzata con avanguardistico sistema di diffusione sonora immersiva e per riprese a 360°, pronta ad ospitare live di dimensioni raccolte, showcase, anteprime, un nuovo propulsore dell’industria musicale milanese ( e non solo).

Per l’industria musicale siamo all’inizio dell’era post digitale. Dopo due decenni di declino, la musica ha ricominciato a crescere, in una forma totalmente diversa rispetto al passato, con nuovi player, nuove tecnologie, nuove formule. Le musicROOMS sono qui per accogliere tutti i soggetti che vogliono esplorare con noi strade non battutedichiara Dino Lupelli, Direttore Generale di Music Innovation Hub.

industria musicale

Le musicROOMS sono un progetto di Music Innovation Hub, think tank e società di produzione musicale di orizzonti internazionali, realtà non-profit frutto della collaborazione fra tre soggetti: OXA (la società che gestisce BASE), Fondazione Social Venture Giordano dell’Amore, key investor di Music Innovation Hub, e Music Management Club SRL, con il supporto di Cariplo Factory, Fondazione Milano, Musicraiser e Fondazione Cariplo.

Giovanni Fosti, Presidente di Fondazione Cariplo, sottolinea: “La musica costituisce uno straordinario strumento educativo e comunicativo, per la sua naturale capacità di generare innovazione, connessioni e talenti, indirizzandoli verso pubblici ampi ed eterogenei. Per questo motivo, Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, braccio strategico e operativo di Fondazione Cariplo nell’ambito degli investimenti a impatto sociale, ambientale e culturale, ha sostenuto sia la nascita di Music Innovation Hub sia lo sviluppo delle attività di BASE Milano che lo ospita, investendo nella loro capacità di generare intenzionalmente impatto sociale e culturale, in linea con l’approccio “impact investing” di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore”.

Per inaugurare lo spazio, in programma giovedì 20 giugno uno speciale “HOUSEWARMING DAY”, con una giornata non-stop di riflessioni, visioni, concerti e dj set dalle 4 del pomeriggio fino all’alba, aperta al pubblico e gratuita previa registrazione. Leggi di più su questa pagina.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

19 giugno 2019

Categorie:

Eventi, Must Read


Articoli correlati
Video Consigliati
reply