Lavoro in startup, Sweetguest punta a 50 nuove assunzioni
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Lavoro in startup, Sweetguest punta a 50 nuove assunzioni

Continua a crescere in Italia in settore degli affitti brevi e medi e con esso anche startup che operano nel settore come Sweetguest, che ha lo scorso aprile chiuso una raccolta d’investimenti da 8 milioni di euro La giovane società ha trovato un proprio modello di business che fa leva sulla grande crescita e popolarità di Airbnb, in quanto aiuta i proprietari di immobili a massimizzare il potenziale della loro casa in affitto,  ottimizzando la visibilità e le prenotazioni su Airbnb, affiancando la gestione di servizi operativi necessari per gli affitti (pulizie, servizio lavanderia, shooting fotografico degli spazi, check-in, gestione del rapporto e delle comunicazioni con gli ospiti). Nel corso dei primi sei mesi del 2019 ha registrato un incremento del numero di ospiti accolti del +44%, delle notti prenotate del +74% e del valore generato del +70% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di oltre 15 milioni di euro di valore generato per gli immobili gestiti dalla nascita.

Grazie a questa crescita, Sweetguest punta ora a rafforzare il proprio team commerciale e operation assumendo circa 50 persone, in particolare per la sede di Roma, dove crescono con regolarità le richieste dei proprietari interessati a mettere a reddito i propri immobili e dove il numero di ospiti accolti è cresciuto del +153%. : la startup ha già oggi un organico di circa 70 persone e 50 collaboratori, gestisce più di 1000 immobili su Airbnb tra Milano, Roma, Firenze, Venezia, Matera, Como, Torino, Versilia, Siena e altre località italiane.

La ricerca di nuovo personale riguarderà anche nuovi mercati in fase di lancio e sviluppo come Como, Torino, Bologna e Versilia, e le città di Venezia e a Firenze, che come Roma, hanno visto una crescita degli ospiti accolti rispettivamente del +299% e del +94%.

“Siamo molto orgogliosi dei traguardi raggiunti in questi primi sei mesi del 2019 e della realtà che stiamo costruendo, ma il nostro sviluppo è in continua evoluzione” ha dichiarato Rocco Lomazzi, CEO & Founder di Sweetguest. “Puntiamo quindi a inserire altre 50 figure professionali che possano dare un supporto alla nostra crescita, sia sul piano manageriale nella nostra sede di Milano, sia su quello commerciale e operativo, soprattutto a Roma e nei nuovi mercati, dove sono aumentate esponenzialmente le richieste per il nostro servizio.”

Nella sede di Milano, dove c’è il quartier generale della società, Sweetguest è alla ricerca di figure manageriali in grado di supportare il piano di sviluppo aziendale, come professionisti specializzati nel Revenue Management, sviluppatori e sistemisti nell’area IT & Development e manager specializzati nel settore alberghiero.

servizi immobiliari
I due fondatori di Sweetguest, Rocco Lomazzi ed Edoardo Grattirola

I risultati confermano le opportunità offerte ai proprietari che desiderano affittare su Airbnb per valorizzare al meglio le proprie case, soprattutto nelle grandi città, dove turismo e grandi eventi attirano un gran numero di visitatori e rappresentano ottime occasioni per gli affitti a breve e medio termine. A Milano, ad esempio, in occasione dell’Adunata degli Alpini del 10 maggio e del Concerto di Vasco Rossi a San Siro il 7 giugno, il numero dei check-in effettuati dal team Sweetguest ha registrato un incremento rispettivamente del +45% e del +60%.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

22 luglio 2019

Categorie:

Growth, Italian Startups


Articoli correlati
Video Consigliati
reply