traveltech

Le startup traveltech in mostra a TTG 2023

L’evento di Rimini, in programma tra l’11 e il 13 ottobre, vede una consistente partecipazione di startup grazie al lavoro di Associazione Startup Turismo

Pubblicato il 06 Ott 2023

Associazione Startup Turismo e TTG, la manifestazione di Rimini dedicata al settore, lavorano insieme già da qualche anno, così come abbiamo avuto modo di scrivere in passato, collaborazione che si rinnova con l’edizione 2023.

Così in questa edizione AST porta ben 51 startup innovative in 700 metri quadri, una superficie espositiva tra le più grandi coperte in tutti i 10 anni dell’Associazione. Fondata nel 2013, l’Associazione farà occasione dell’evento anche per  celebrare il suo anniversario consolidando il suo ruolo di catalizzazione delle startup traveltech, riunendone più di 130 e rappresentando l’80% dell’intero settore. L’Associazione presenterà anche il suo nuovo logo e ospiterà per la prima volta anche startup internazionali, in particolare quattro francesi frutto della collaborazione con Business France.

Le startup presenti

Le startup che per la prima volta parteciperanno alla fiera con l’Associazione comprendono: Aeffective sviluppa software di sentiment analyisis per destinazioni; Agriexperience mette in contatto le realtà agricole tramite esperienze locali; ALOE, una soluzione PaaS di mobilità elettrica pensata per il mondo dell’hotellerie; Auting car sharing, piattaforma italiana di car sharing tra privati; Cocooners offre servizi di viaggio su misura alla community over 55, Cookeatsquare marketplace che raccoglie, promuove e commercializza food experience; Drypecocktails, formula per cocktails  ready-to-mix in acqua in ottica sostenibile; E-ssence mette a disposizione il servizio di boat sharing elettrico; Evodeaf, software di traduzione automatica di lingua dei segni; Expirit, boutique di consulenza strategica in materia di turismo e sviluppo territoriale sostenibile; Garden Sharing, marketplace per soluzioni di vacanze open-air; InsightUp predispone strumenti di data analysis quali BI, machine learning e deep learning per strutture ricettive; ItalyLunch, catena italiana fast-food presente in Europa, con formula innovativa food&travel; Justfortails, specializzata in ambito pet nel supportare le strutture ricettive a creare la migliore offerta sul mercato per gli ospiti pet-friendly; Ruralis.com  aiuta i proprietari di case vacanze nei piccoli borghi italiani ad aumentare i loro guadagni dagli affitti brevi, dando nuova vita al turismo locale; Sibylla, business application platform per l’industria alberghiera; Threebot crea app e software con l’aiuto dell’intelligenza artificiale e l’uso dei Big Data; Unicorn Mobility offre alle strutture ricettive un servizio per i propri clienti per un’esperienza di mobilità a due ruote completamente automatizzata ed ecosostenibile; WEL sviluppa soluzioni e sistemi basati su B-IoT e wearable per generare risparmio, ottimizzazione e nuovi modelli di ricavo e customer journey innovative.

WHITEPAPER
Password e sicurezza: come creare parole-chiave inviolabili ma facili da ricordare
Privacy/Compliance
Disaster recovery

Le imprese francesi sono: mTrip opera nel settore dei viaggi per prenotazioni mobile grazie a una gamma unica di piattaforme white label e soluzioni personalizzate; MyBeezBox, tecnologia che supporta professionisti e operatori nei settori del turismo nel diversificare le loro entrate con diversi add-ons; Optionizr sviluppa tecnologie per aumentare i tassi di conversione nelle strutture ricettive; Quicktext offre soluzioni di intelligenza artificiale e big data al settore alberghiero in oltre 76 Paesi: NLU, chatbot di terza generazione con intelligenza artificiale, generazione di contenuti web, strumento di retargeting, soluzioni di customer care e business intelligence.

Presenti in fiera anche altre startup, alcune delle quali forti del consenso ottenuto nell’ultimo anno grazie a positive operazioni finanziare e al successo commerciale presso i target di riferimento: BikeSquare, Brainy RMS, Businessence, Cicero Experience, CleanBnB, Cora (ex CleanApp), DayBreakHotels, E-Dway, Food for Dogs, Freedome, Guestnet, Hotiday, Immodrone, Inusuale/My Pet Hotel, Italia FastRent, Its4Kids, MyWoWo, Nice Hospitality, OkHome, Pemcards by Emotions, RedoMap, Spottywify, Up2You, Traveleco, Tuscany Cloud, Viaggitalia, Vudoo, Yookye.

La descrizione dettagliata delle startup presenti a TTG è disponibile qui.

La presenza di AST si articola anche con una serie di eventi secondo il programma pubblicato e nel corso delle giornate sarà anche presentata la nuova call per gli Hackathons di EUDigiTOUR,  il progetto per la transizione digitale nel turismo co-finanziato dal programma COSME dell’Unione Europea. Le potenzialità di questo strumento efficace per stimolare la creatività e l’innovazione nel turismo prenderanno forma a partire dalla call di metà ottobre fino alla realizzazione fisica degli eventi a marzo 2024. La call è rivolta a PMI, innovatori, startup, mondo accademico e decision maker, studenti, ricercatori e il pubblico generale: tutti saranno invitati a contribuire all’interno dell’ecosistema turistico volto a trovare soluzioni tecnologiche innovative. Un confronto stimolante, nel pieno spirito di questi eventi ibrido, terreno fertile per idee dirompenti, sviluppo di talenti e creatività.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link