vc voice

LVenture Group insieme a WDA per il venture building

Il venture capital quotato alla Borsa di Milano e il venture builder nato a gennaio 2021 insieme per l’open innovation e il CVC

Pubblicato il 21 Dic 2022

I fondatori di WDA

LVenture Group, venture capital quotato in Borsa Italiana che investe in startup digitali early-stage e il venture builder WDA (Web Digital Advisor), hanno siglato una partnership per il lancio di programmi congiunti di innovazione rivolti alle grandi aziende e può prevedere, anche, l’ingresso di LVenture Group nel capitale di WDA.

La collaborazione è finalizzata ad ampliare l’offerta congiunta di open innovation verso grandi aziende, attraverso la creazione di programmi tailor made con l’approccio del corporate venture building: l’identificazione, creazione, sviluppo e lancio sul mercato di nuovi business on-demand, ovvero sulla base di specifici bisogni di innovazione da parte delle aziende.

Grazie alla partnership, LVenture Group, primario operatore pre-seed e seed venture capital che, con oltre 20 programmi di accelerazione realizzati, ha investito in più di 130 startup e sviluppato più di 60 programmi di co-innovazione con grandi aziende, potenzia il suo modello di business, oggi in grado di coprire l’intera catena del valore dell’innovazione, rafforzando contemporaneamente la sua offerta di open innovation.

“Questa partnership dimostra la costante attenzione di LVenture Group a cogliere i nuovi modelli di innovazione richiesti sul mercato, unendo al nostro know-how nel campo degli investimenti e dell’accelerazione di startup, la metodologia del venture builder, con l’obiettivo di generare valore. WDA nasce dall’iniziativa di un alumnus di LVenture dopo l’exit della sua startup, un elemento di ulteriore soddisfazione per questa collaborazione”, afferma in una nota Luigi Capello, CEO di LVenture Group.

“La collaborazione con WDA rafforza la nostra offerta con servizi di corporate venture building che si sommano, in maniera complementare, ai nostri programmi di scouting, venture client, pre-accelerazione, accelerazione verticale di startup e corporate venture capital. Le nostre attività di open innovation esterna e interna oggi sono in grado di cogliere sempre più le singole specifiche esigenze di innovazione delle corporate”, afferma Antonella Zullo, head of innovation & corporate venturing di LVenture Group.

Tre startup in 24 mesi

Con questo accordo WDA, operatore di venture building nato a gennaio 2021, vede rafforzarsi ancor di più la propria posizione come principale attore nell’ecosistema italiano dopo il lancio, in soli 24 mesi, di startup che sono state già finanziate e che hanno una presenza solida sul proprio mercato di riferimento come Profit Farm (profitfarm.it), Prime Tutor (primetutor.it) e Starcks (starcks.io).

WHITEPAPER
Il futuro è delle aziende componibili. Così si diventa flessibili e veloci nel cambiamento
Big Data
CIO

“La partnership con LVenture rappresenta non un traguardo ma un nuovo punto di partenza per far crescere il modello di venture building di WDA anche nelle corporate che pensiamo sia il nuovo modo di innovare anche nelle grandi aziende. Dal punto di vista personale arrivare a questo accordo con quello che è stato il primo fondo che ha investito 10 anni fa nella mia prima startup Qurami, ma questa volta da partner con una nuova iniziativa, è motivo di grande orgoglio e motivazione a fare sempre meglio per l’ecosistema innovativo italiano”, dice Roberto Macina, managing partner & co-fondatore di WDA.

“Grazie a LVenture, abbiamo finalmente l’opportunità di far scalare il nostro modello di venture building ad un livello ancora più alto e di dimostrare che, anche nel nostro Paese, è possibile introdurre metodologie già funzionanti a livello europeo andando di fatto a cambiare la consulenza nelle grandi aziende con un modello innovativo perché totalmente incentrato sui risultati ottenibili grazie a metriche misurabili”, conclude Mario Costanzo, partner & co-fondatore di WDA.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4