investimenti

Newronika riceve 2,5 milioni di euro da EIC

La sovvenzione avviene sotto forma di grant e serve per supportare la startup che sta lavorando a soluzioni tecnologiche per la cura del Parkinson

Pubblicato il 08 Mar 2023

Newronika, azienda che innova nell’ambito delle soluzioni per la stimolazione cerebrale profonda adattiva e nella tecnologia di interfaccia tra dispositivi cerebrali, ha firmato un accordo di sovvenzione da 2,5 milioni di euro con l’acceleratore European Innovation Council (EIC) nell’ambito del programma “Grant first”. Questo programma consentirà a Newronika di negoziare con EIC un finanziamento azionario in una fase successiva.

Newronika, secondo quanto riporta una nota diffusa dalla società, è stata selezionata tra oltre mille startup e Pmi innovative che hanno presentato domanda di finanziamento, attraverso un processo fortemente selettivo che ha individuato 78 aziende, di cui soltanto 5 italiane, destinate a ricevere fino a 470 milioni di euro in una combinazione di sovvenzioni e investimenti.

La commissione che ha esaminato la proposta, in merito al prodotto di Newronika ha evidenziato che “potrebbe rappresentare un progresso significativo nella terapia clinica per il morbo di Parkinson e, potenzialmente, per altre patologie neurologiche”.

Questa sovvenzione finanzierà un importante studio a livello europeo che affiancherà la stimolazione cerebrale profonda adattiva a quella convenzionale in pazienti con malattia di Parkinson avanzata.  Questo studio coinvolgerà, a partire da quest’anno, vari centri di ricerca di DBS (deep brain stimulation) per la malattia di Parkinson in diversi Paesi europei.

Il finanziamento sosterrà anche le attività di sviluppo della piattaforma Alpha-DBS di Newronika per garantire la commercializzazione e quindi la disponibilità sul mercato europeo della tecnologia.

Newronika ha sede a Milano ed è stata fondata nel 2009 da un team multidisciplinare di neuroscienziati guidato da Alberto Priori con la partecipazione di Fondazione IRCCSS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico e l’Università degli Studi di Milano, ed è sostenuta da alcuni fondi di venture capital con una forte esperienza nel settore healthcare, fra i quali Innogest Capital, Indaco Venture Partners, Omnes Capital, F3F, Wille Finance e TNBT Capital. 

Il Parkinson è in aumento

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, a livello globale, la disabilità e la morte dovute alla malattia di Parkinson stanno aumentando più rapidamente rispetto a qualsiasi altra patologia neurologica.  Nel mondo ci sono oltre 8,5 milioni di persone affette da Parkinson e nel 2019 il Parkinson ha causato 5,8 milioni di DALY, ovvero anni persi a causa della malattia (DALY, disability-adjusted life year è una misura adottata dall’OMS per valutare l’impatto sulla salute delle malattie).

WHITEPAPER
Industria 4.0: Scopri come accedere ai fondi della Nuova Sabatini per innovare la tua impresa
Protocolli IoT
Machine to machine

La stimolazione cerebrale profonda convenzionale oggi è utilizzata per i pazienti affetti dal morbo di Parkinson. Il nuovo sistema di DBS adattivo sviluppato da Newronika, Alpha-DBS, è stato progettato per adattarsi automaticamente alle esigenze dei pazienti nel corso della giornata. Questa tecnologia è studiata per offrire ai pazienti e ai loro medici ulteriori strumenti per gestire al meglio la terapia di stimolazione cerebrale profonda del paziente.

“Questo finanziamento supporta la strategia di Newronika per migliorare la vita dei pazienti affetti dalla malattia di Parkinson, introducendo sul mercato il sistema di stimolazione cerebrale profonda più avanzato al mondo, che utilizza una tecnologia proprietaria per regolare automaticamente la terapia in base alle esigenze del paziente nel corso della giornata – afferma Lothar Krinke, CEO di Newronika -. La nostra piattaforma tecnologica può essere applicata a molti altri disturbi del sistema nervoso centrale”. (Foto di jesse orrico su Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link