Nuovo round per le startup di Doorway
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Nuovo round per le startup di Doorway

“Il successo delle prime tre campagne di equity investing e l’interesse crescente verso la nostra Piattaforma da parte di startup e PMI, ci confermano la qualità della nostra offerta e la validità del nostro posizionamento sul mercato italiano – dice a Startupbusiness Antonella Grassigli, CEO e socio fondatore di Doorway annunciando il nuovo round di investimento sulle startup Chité Milano e Rejoint per una raccolta complessiva di 1,3 milioni di euro (qui quanto accaduto con il round precedente ).

“Gli Investitori hanno colto il vantaggio rappresentato dall’opportunità di diversificare il loro portafoglio, investendo direttamente in questa asset class alternativa e usufruendo degli importanti benefici fiscali previsti. Sicuramente, la prospettiva di rendimenti interessanti è stata sostenuta anche dalla volontà di supportare progetti altamente scalabili e team giovani e lungimiranti – aggiunge Grassigli – .Inaugurando questo secondo round di raccolta, ci concentriamo su due settori leader nel mercato in Italia: il biomedicale e il fashion, e la nostra selezione questa volta si è focalizzata sull’innovazione in ambiti più tradizionali. Il concetto di ‘customizzazione’ lega Chitè, che si distingue per la volontà di integrare la tradizione del made in Italy con l’avanguardia tecnologica mediante la piattaforma di personalizzazione dei singoli capi di lingerie, e Rejoint che, partendo dal territorio bolognese, propone una soluzione ‘custom made’ per la protesi al ginocchio che integra le migliori tecnologie di 3D additive manufacturing e artificial intelligence.”

Le due startup sono:

Chité Milano, è il primo brand di lingerie di lusso a offrire una customer experience innovativa grazie a una piattaforma tecnologica di personalizzazione online che consente alle clienti di creare e visualizzare in 3D il proprio capo. Ha come pilastro fondante il made in Italy: gli articoli vengono realizzati a mano da sarte italiane seguendo una filosofia di ‘slow couture’ e sono personalizzabili. Chité crea pezzi unici e limitati di intimo in capsule collection, anziché seguire la stagionalità, proponendo un prodotto sempre nuovo e ricercato; in linea con i principi di women empowerment in cui l’azienda crede fermamente, molte di queste capsule sono realizzate in collaborazione con giovani talenti femminili. La startup, fondata nel 2017 dalle imprenditrici Chiara Marconi e Federica Tiranti, vanta già una community di 25mila utenti ed è presente all’interno di importanti canali distributivi quali La Rinascente, Farfetch e Wolf&Bardgers. Chité aspira a diventare il brand online leader e il marchio di riferimento per soddisfare le esigenze di customizzazione, del mondo femminile di oggi. Punta a una raccolta su Doorway di 300mila euro in un aumento di capitale complessivo pari a 600mila euro.

Rejoint è una startup nata per rivoluzionare la corrente offerta di protesi articolari del ginocchio, grazie ad una visione innovativa che pone al centro nuove tecnologie e prodotti semplici da usare, specifici per ogni paziente e in grado di rispondere a molteplici e sempre nuove esigenze. Rejoint a febbraio 2019 ha effettuato all’Humanitas di Milano il primo intervento al mondo utilizzando una protesi di ginocchio stampata 3D e disegnata sull’anatomia specifica del paziente. Attraverso una serie di software appositamente sviluppata la società è in grado di offrire la migliore soluzione dalla fase pre-operatoria all’iter di riabilitazione in forte connessione con i chirurghi, i pazienti e le strutture di riabilitazione. Rejoint, con la propria soluzione olistica YourKnee, unisce gli ultimi ritrovati di 3D additive manufacturing, artificial intelligence e internet of things, che consentono la progettazione di impianti personalizzati e la simulazione chirurgica basata sull’anatomia unica del paziente. Un sistema integrato di dispositivi indossabili dedicati (wearable) per monitorare e per monitorare a distanza tramite web Application il recupero chirurgico e la corretta riabilitazione del paziente completa la soluzione YourKnee di Rejoint. Per questa soluzione olistica, Rejoint è stata premiata con il prestigioso riconoscimento Horizon 2020 Fast Track to Innovation della Commissione Europea per una contribuzione di 3 milioni di euro. La startup cerca su Doorway 1 milione di euro in co-investimento con i soci di IAG in un aumento di capitale complessivo 1,5 milioni di euro.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

26 settembre 2019

Categorie:

Vc Voice


Articoli correlati
Video Consigliati
reply