Ora i fondi internazionali guardano all’Italia

08 Ott 2016

I fondi internazionali guardano, finalmente, all’Italia: in un anno almeno 8 gli investimenti in società scaleup del nostro Paese che li hanno visti coinvolti.

In questa intervista di EconomyUpTV, Lorenzo Franchini, ideatore di ScaleIT, evento in programma il 12 ottobre che fa incontrare startup italiane ad alto potenziale di crescita e fondi di venture capital internazionali, dice che a distanza di circa 12 anni dall’ultimo investimento di un fondo internazionale in una società italiana,  si sono finalmente registrate nel corso del 2016  almeno 8 operazioni di investimento in scaleup fondate da italiani. Franchini dice anche che il suo evento – svoltosi lo scorso anno per la prima volta – è stato concepito con l’idea di essere una piattaforma di comunicazione che permettesse a tante buone società italiane di avere maggiore visibilità presso un pubblico di investitori internazionali, poiché i fondi internazionali spesso non hanno alcuna conoscenza dell’ecosistema italiano.

Grazie anche a ScaleIT prima edizione, tanto si è mosso e l’evento di quest’anno si svolgerà in un contesto molto diverso: le scaleup sono passate da 11 a 15,  e da 11 a 25 gli investitori internazionali presenti tra cui Ardian Nauta Capital, Earlybird VC, Aster Capital, Acton Capital partners, Index Ventures, Axa Stretegic Ventures, Iris Capital, Kreos Capital, Partech Ventures, Orange Growth Capital, Cisco investments, Endeavour Vision.

L’Italia è forse entrata nel radar degli investitori internazionali? I primi segnali ci sono.

Articolo 1 di 4