Prestiti P2P, Borsa del credito raccoglie 1,6 milioni dal venture capital
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Prestiti P2P, Borsa del credito raccoglie 1,6 milioni da VC

A pochi mesi dall’ultimo investimento ricevuto (1,6 milioni a maggio 2017), la startup italiana P2P Borsa del credito completa un nuovo aumento di capitale da 1,6 milioni di euro. A guidare l’operazione sono P101 Ventures (società di venture capitali specializzata in investimenti nel settore digitale), Azimut (gruppo di gestione del risparmio), tramite la sua controllata Azimut Enterprise Holding, GC Holding e Banca Popolare di Fondi.

Nata nel 2013, come piattaforma digitale di brokeraggio per il credito alle aziende, Borsa del Credito.it ha aperto nel 2015 il suo canale P2P lending (in qualità di istituto di pagamento autorizzato da Banca d’Italia), e sempre nel 2015, a dicembre, ha ricevuto il primo investimento da un milione di euro.

Secondo i dati forniti dalla società, a oggi Borsa del Credito ha erogato finanziamenti per un totale oltre 20 milioni in più di 360 prestiti erogati con 2mila prestatori attivi, che investendo nello strumento messo a disposizione dalla piattaforma hanno ricevuto un rendimento medio superiore al 5% dall’avvio dell’attività.

Con questo nuovo round di investimento  il Gruppo prevede il proseguimento dei progetti di sviluppo attraverso il consolidamento dei programmi di crescita incluso Colombo, il primo fondo di credito in Italia a supporto delle PMI e della microimpresa, lanciato a ottobre 2017, che vuole diventare il più importante strumento di direct lending su piattaforma in Italia, seguendo quello che è il trend di mercato italiano e internazionale sull’economia reale.

-Leggi di più su EconomyUp

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

22 dicembre 2017


Articoli correlati
reply