Europa

PitchBook, investimenti VC in Europa a 102,9 miliardi di euro

Il report rileva anche come il Sud Europa sia ancora marginale con solo 3,7 miliardi di euro investiti di cui oltre la metà in Spagna che supera di gran lunga l’Italia

25 Gen 2022

Ecco la conferma: il report di Atomico realizzato con Slush e Dealroom presentato a dicembre parlava di 121 miliardi di dollari, ora arriva il report di PitchBook che indica il valore totale degli investimenti venture capital in Europa nel 2021 a 102,9 miliardi di euro. Considerando quindi il cambio euro-dollaro la cifra complessiva è confermata. Una cifra che assume ancora maggiore valenza se si considera che nel 2020 il valore complessivo degli investimenti VC in Europa si era fermato a 46,8 miliardi di euro, la crescita è quindi più del doppio e per la prima volta sfonda la soglia dei 100 miliardi di euro.

Questi 102,9 miliardi di euro sono spalmati su 10.583 deal (erano 8.893 nel 2020), sono per la gran parte di tipo late-stage, sempre considerando il valore, e ciò è naturale visto che i round early-stage e angel e seed sono mediamente più piccoli, con quelli di valore compreso tra 1 e 5 milioni di euro che rappresentano la fetta più corposa.

I primi round hanno un valore complessivo di 9,9 miliardi di euro e sono 2.865, a livello regionale Regno Unito e Irlanda sono sempre i più prolifici sia per valore sia per numero dei deal, seguono l’area DACH, quindi Germania, Austria, Svizzera, e l’area che comprende Francia e Benelux, poi i Paesi nordici, Israele e il Sud Europa, chiude l’area dell’Europa centrale e orientale.

Investimenti VC in Sud Europa 2021
Investimenti VC in Sud Europa 2021

Esaminando le dinamiche del Sud Europa più da vicino PitchBook rileva che in termini di valore degli investimenti VC il totale è di 3,7 miliardi di euro, quindi una frazione dei 102,9 miliardi di euro complessivi, e i deal sono stati 641. I Paesi che fanno parte di questa regione sono, ordinati secondo i migliori risultati sempre in termini del valore degli investimenti: Spagna, Italia, Grecia, Portogallo, Gibilterra, Malta, Cipro, Andorra e Monaco, con la Spagna che da sola fa oltre la metà del totale (la Catalogna da sola ha visto investimenti VC pari a quelli di tutta Italia).

Come tradizione lo European Venture Report di PitchBook è andato a guardare anche il ruolo di quelli che definisce come i nontraditional investor, gruppo in cui ricadono tutti i veicoli che non sono propriamente venture capital: banche di investimento, private equity, hedge fund, fondi pensione, fondi soovrani, e corporate venture capital che, sempre considerando l’insieme degli investimenti in Europa nel 2021, hanno pesato per 78,4 miliardi di euro distribuiti su 3.601 deal.

Investimenti VC in Sud Europa 2021 per Paese
Investimenti VC in Sud Europa 2021 per Paese

Le exit sono state 1.241 per un valore complessivo di 142,5 miliardi di euro, valori che si sono impennati rispetto al 2020 quando superarono di poco i 20 miliardi di euro, e per la gran parte si tratta di quotazioni, tra loro quelle che lo scorso anno hanno dato grandi soddisfazioni agli investitori: Sportradar, On, Wise, Deliveroo, Auto1 Group.

Sul fronte del fundraising la raccolta si è attestata a 21,7 miliardi di euro con 203 fondi attivi, erano 19,8 miliardi di euro nel 2020 e 298 fondi.

Ora è importante attendere la chiusura del primo trimestre del 2022 per iniziare a comprendere se questi numeri, che sono confermati da più fonti e che si traslano anche a livello più locale, si consolideranno e ciò sarà un dato fondamentale per comprendere se la tendenza della crescita degli investimenti ha carattere strutturale e non si è trattato di una impennata limitata all’anno 2021 che per le sue caratteristiche storiche è difficilmente paragonabile agli anni precedenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4