Plug and Play, Ambrosi e Rovagnati investono 3m$ in Bella & Bona
Plug and Play, Ambrosi e Rovagnati investono 3m$ in Bella & Bona

“Siamo entusiasti di far parte del viaggio di Bella & Bona. La passione e la dedizione del team per la loro missione, le metriche di alta crescita del business e il chiaro percorso verso la redditività ci hanno reso davvero felici di investire nell’azienda e di continuare a sostenere Bella e Bona nel loro percorso per diventare leader di mercato”, afferma George Damouny, Partner di Plug and Play Ventures nell’annunciare che Plug and Play è uno dei leader investor del nuovo round da 3 milioni di dollari raccolto da Bella&Bona. “Noi del Plug and Play Tech Center non vediamo l’ora di sostenere Bella & Bona nella sua espansione in tutta la Germania, nella regione DACH ed eventualmente in Europa e di aiutarli a deliziare i loro clienti con pasti deliziosi, di alta qualità, sani, sostenibili e a prezzi accessibili”, aggiunge Tommaso Maschera Ventures Associate di Plug and Play Tech Center.

Bella & Bona, di cui già accennammo in questo articolo  annuncia di avere raccolto 3 milioni di dollari in un round pre serie A guidato da Plug and Play, Rovagnati e Ambrosi.

Bella & Bona è la mensa online business to business e con questa operazione Plug and Play assume il ruolo di principale investitore, con ulteriori finanziamenti da parte di Rovagnati, Ambrosi, l’angel investor Giacomo Perotta e altri investitori con un forte background imprenditoriale. Questo round segue la crescita record del 2019, con ricavi che hanno raggiunto 1 milione di dollari a undici mesi dal lancio commerciale, triplicato l’organico e acquisito più di 50 clienti aziendali tra cui Siemens, Mindspace e Mates. Bella & Bona è una mensa aziendale online che offre una selezione di pasti di alta qualità, sani e preparati al momento, consegnati agli uffici aziendali a un prezzo accessibile.  Grazie alle sue operazioni scalabili di dark kitchen e ai suoi investimenti nell’automazione dei dati e della tecnologia, Bella & Bona mira a fornire costantemente cibo di alta qualità, ottimizzare i valori nutrizionali, ridurre al minimo i ritardi e operare con margini di contribuzione più elevati rispetto ai servizi di consegna standard B2C.  In meno di 12 mesi, B&B ha consegnato più di 50mila pasti a più di 10mila dipendenti delle aziende clienti, riducendo considerevolmente gli sprechi e le emissioni di CO2 grazie alla consegna aggregata, al sistema di produzione snello, all’imballaggio ecologico e alla riduzione degli sprechi alimentari.  Questa tornata di finanziamenti permette all’azienda di accelerare la sua rapida crescita, consentendo una significativa espansione in tutta la regione DACH (Germania, Austria, Svizzera). 

Nel 2020, Bella & Bona aggiungerà nuove sedi in tutta la Germania, tra cui Francoforte e Berlino.  L’azienda investirà ulteriormente nella tecnologia, nell’automazione dei processi robotizzati e nell’analisi predittiva per aumentare l’efficienza delle dark kitchen (qui l’articolo che spiega cosa sono), prevedere meglio le esigenze dei clienti e migliorare l’esperienza dell’utente attraverso il suo sito web e le applicazioni. Gabriele Rusconi, amministratore delegato di Rovagnati, ha dichiarato in una nota: “in Rovagnati selezioniamo con cura e investiamo in startup fortemente innovative che registrano un track record di successo comprovato, con un chiaro posizionamento sul mercato e l’attenzione all’unicità del made in Italy. Bella & Bona sta creando rapidamente un business sostenibile attraverso un nuovo percorso verso il mercato, dimostrando alte performance, alto impegno e quindi un chiaro percorso verso la redditività.  Grazie all’eccezionale servizio offerto da Bella & Bona, saremo in grado di sfruttare il potenziale digitale di oggi per raggiungere un numero di consumatori in rapida crescita ed espandere la nostra presenza nel canale del foodservice online. Saremo lieti di aiutare ed essere parte di questo progetto che servirà un nuovo mercato dell’oceano blu, potenzialmente ben oltre i confini esistenti”. Giuseppe Ambrosi, presidente del Gruppo Ambrosi, ha aggiunto: “in Ambrosi siamo costantemente alla ricerca di opportunità per affrontare i nostri mercati chiave in modi diversi; e siccome Bella & Bona pone molta attenzione anche alla qualità dei propri pasti e alla costruzione di forti relazioni con i propri fornitori, crediamo che possa essere un ottimo partner.  Sappiamo che spingerà il nostro marchio in modo efficace, ma soprattutto, Bella & Bona ci permetterà di attingere alla nuova ondata del settore della ristorazione e del foodservice con un vantaggio di primo piano sul mercato”.

Niccolo Lapini, CEO e co-fondatore di Bella & Bona ha aggiunto: “questo è un momento emozionante per Bella & Bona e un momento cruciale per il lancio del nostro servizio in più città in Germania, Austria e Svizzera.  Continuiamo a portare avanti senza sosta la nostra strategia e puntiamo a diventare la più grande mensa digitale B2B della regione.  Si tratta di un’opportunità da 13 miliardi di dollari solo in Germania. Siamo fermamente convinti che concentrarsi sul B2B e investire in tecnologia, automazione e scalabilità lungo l’intera catena del valore possa migliorare drasticamente la soddisfazione del cliente, la salute e la convenienza, con un impatto positivo sull’ambiente e la creazione di un business con forti margini ed economia unitaria. Questo nuovo ciclo di finanziamenti e la partnership con Plug and Play, Rovagnati e Ambrosi sono pietre miliari importanti per il futuro dell’azienda”.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

28 gennaio 2020

Categorie:

Funding News


Articoli correlati
Video Consigliati
reply