Proptech in crescita, RockAgent lancia una campagna di assunzioni
Proptech in crescita, RockAgent lancia una campagna di assunzioni

RockAgent  – startup del settore proptech e principale agenzia immobiliare ibrida in Italia (agenzia online con agenti sul territorio) – ha aperto 144 posizioni per ampliare il proprio team su tutta la Penisola. E’ possibile candidarsi attraverso il modulo online disponibile sul sito.

Una buona notizia in un momento di crisi a causa della pandemia in cui tanta gente perde il lavoro, dovuta alla capacità di questa startup di intercettare il cambiamento e applicare un modello innovativo al settore immpbiliare.

Le circostanze in cui si è trovato il real estate negli ultimi mesi, nello specifico il mondo della mediazione immobiliare, hanno evidenziato l’importanza di adottare un approccio ibrido. In RockAgent abbiamo anticipato questa esigenza di almeno due anni”, commenta Daniel Debash, fondatore di RockAgent.“Oggi, integrando le più avanzate tecnologie per favorire l’incontro di domanda e offerta anche da remoto, consentiamo ai nostri agenti di concludere molte più operazioni rispetto alla media del settore e ai proprietari di vendere in tempi molto rapidi. Questo non è più il “futuro”, ma è ormai il presente del nostro settore e c’è grande consapevolezza in merito“.

La società ha registrato una crescita del +326% del fatturato nel 2020, ha necessità di aumentare la propria struttura organizzativa e ha pertanto lanciato una campagna di assunzioni: cerca 72 agenti tra Roma, Milano, Firenze, Catania, Genova, Torino, Padova, Vicenza e Pavia per rafforzare la propria squadra sulle aree già presidiate. Inoltre, in vista dell’apertura di nuove sedi territoriali ad Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Brescia, Cagliari, Como, Modena, Monza, Napoli, Palermo, Parma, Pescara, Pisa, Trieste, Udine, Varese e Verona, l’azienda cerca anche un team leader e 3 agenti per ognuna di queste province, anche con agenzie già avviate sul territorio.

Come funziona RockAgent

Il modello proptech di RockAgent è ibrido, cioè coniuga la componente tecnologica con il lavoro degli agenti veri e propri. Questo permette di trasferire online parte dei servizi legati alla compravendita immobiliare ed esaltare la competenza ed il valore aggiunto degli agenti immobiliari di zona. L’efficienza generata dalla digitalizzazione permette a chi vuole vendere casa di pagare una tariffa fissa e vantaggiosa inferiore ai mille euro, invece della classica provvigione percentuale (3% +IVA circa), che verrà corrisposta solo dall’acquirente.

RockAgent fornisce ai propri agenti, dotati di regolare abilitazione,  una piattaforma digitale e un’applicazione mobile, con cui possono ottimizzare il proprio lavoro e diminuire i tempi delle trattative, ottenendo un tempo medio di vendita di 45 giorni e commissioni fino al 70% della propria produzione.

I professionisti possono seguire i loro clienti in modo veloce e trasparente, dalla valutazione dell’immobile fino al rogito, gestendo tutto il processo in modo smart, da mobile e all’interno di spazi in coworking o negli uffici RockAgent, eliminando vincoli e costi dei negozi su strada. Possono inoltre sfruttare i vantaggi prodotti dalle diverse leve di marketing su cui punta l’azienda, in particolare massicci investimenti sui principali portali immobiliari, campagne di digital advertising, cartellonista, radio e TV per supportare la propria rete nel procacciamento di nuovi clienti venditori.

Entrando a far parte del network RockAgent si ottiene inoltre un servizio di back office e centralino centralizzato, in grado di rispondere in tempo reale a tutti i clienti, fissare appuntamenti e aiutare gli agenti nella gestione documentale. Per lavorare con RockAgent non è richiesta alcuna entry fee e non vengono imposti limiti di zona.

L’azienda, fondata nel settembre 2018, ha vissuto una crescita esponenziale e oggi conta un team di 72 collaboratori, di cui oltre 50 agenti, con cui ha gestito 1.500 incarichi in esclusiva nel 2020, consentendo ai propri agenti di chiudere un numero di transazioni molto più elevato rispetto alla media di settore.

 

 

Photo by Francesca Tosolini

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

18 Marzo 2021


Articoli correlati
Video Consigliati
reply