Rejoint raccoglie 1,35 milioni di euro da IAG e Doorway
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Rejoint raccoglie 1,35 milioni di euro da IAG e Doorway

“L’investimento in Rejoint è un esempio del valore aggiunto che possono apportare i soci IAG – dice a Startupbusiness Giacomo Valentini, managing director IAG – Il nostro network ha competenze di alto livello in vari settori che possono contribuire in maniera importante nello sviluppo di business di una startup e nell’attrarre investitori nei vari round di finanziamento e Rejoint è un esempio di ciò”.

Rejoint è un’azienda bolognese che sviluppa protesi per il ginocchio personalizzate offrendo soluzioni innovative nel settore della medicina ortopedica, e ha chiuso un round di investimento con i business angel di IAG (qui tutti gli investimenti di IAG nel 2019) e con gli investitori della community della piattaforma di equity investing online Doorway (di cui abbiamo scritto qui) per complessivi 1,35 milioni di euro.

Rejoint, che quest’anno ha partecipato anche all’International Consumer Electronics Show (CES 2020), a Las Vegas, si basa sull’applicazione al settore della medicina ricostruttiva, della realtà aumentata, dell’Intelligenza Artificiale (per studiare l’anatomia del paziente e progettare l’impianto), della più innovativa tecnologia di stampa 3D, che viene utilizzata anche durante gli interventi chirurgici e dei big data, attraverso tutori sensorizzati che permettono di monitorare la riabilitazione del paziente nonché il continuo miglioramento del prodotto.

“Rejoint è un’opportunità molto articolata nelle sue capacità di innovare le risposte ai clinical need dell’ortopedia del ginocchio. Poiché Rejoint migliora sia l’efficacia del trattamento, sia il costo sostenuto dai sistemi sanitari, siamo convinti che la solida esperienza del team operativo ed il contributo degli investitori intervenuti sapranno trasformare una brillante soluzione tecnologica italiana in un caso di successo internazionale”, dichiarano in una nota  i champion IAG Michele Marzola e Claudio Zuccolotto

Gian Guido Riva, fondatore di Rejoint

“La partnership con IAG e con Doorway non ha avuto esclusivamente carattere di funding. Insieme abbiamo trascorso e investito mesi all’insegna del confronto, dell’affinamento del business model, della strategia industriale, commerciale e di funding futuro. Abbiamo avuto il piacere di lavorare con persone dotate di grande esperienza e capacità che affiancheranno il team di Rejoint che già a ora conta di professionalità di altissimo livello2, dicono Gian Guido Riva e Lorenzo Riva, fondatori di Rejoint secondo quanto riporta la nota stampa.

“Il successo della partnership innovativa tra IAG e Doorway, a favore di Rejoint, eccellenza italiana nel settore della medicina ortopedica, dimostra che l’investimento in startup è una asset class alternativa. Per raggiungere questo obiettivo sono necessari professionalità, esperienza e trasparenza, elementi presenti in tutti gli attori coinvolti nel deal” commenta Antonella Grassigli, CEO di Doorway e socia IAG.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

21 gennaio 2020

Categorie:

Funding News


Articoli correlati
Video Consigliati
reply