investimenti

Satispay, round D da 320 milioni di euro

La scaleup fintech annuncia un round che la porta a una valutazione superiore al miliardo di euro, Addition è lead investor

28 Set 2022
I fondatori di Satispay

Satispay annuncia un nuovo round di serie D da 320 milioni di euro, superando la soglia di valutazione di 1 miliardo di euro. L’operazione vede l’ingresso di Addition come lead investor. Greyhound Capital, tra gli altri azionisti dal 2018, segue e incrementa la propria quota nella Società. Tra gli altri azionisti esistenti che partecipano figurano: Coatue, Lightrock1, Block Inc.2, Tencent e Mediolanum Gestione Fondi SGR, tutti entrati nel 2021.

L’operazione si è delineata a seguito dell’attenzione manifestata dal mercato, subito dopo il precedente round di Serie C, nei confronti del super network creato da Satispay, modello ambito ma di difficile realizzazione, che l’azienda è riuscita a mettere a punto e soprattutto a far crescere molto rapidamente, con una community che ha già superato 3 milioni di persone e 200.000 negozi attivi e in continuo

aumento. La raccolta si è così rapidamente strutturata a breve distanza dal precedente round concludendosi molto positivamente.

Alberto Dalmasso, co-fondatore e CEO di Satispay, commenta in una nota: “Siamo molto soddisfatti perché, a seguito di questo round, sentiamo di avere tutti gli strumenti e le risorse necessarie per realizzare la nostra visione: creare il prossimo network di pagamento leader in Europa. Non solo sentiamo di avere i capitali necessari, ma anche esperienza e competenze. Negli ultimi due anni siamo cresciuti moltissimo, più che raddoppiando la nostra customer base e lanciando in tre altri Paesi europei. Inoltre abbiamo coinvolto nel nostro team molti talenti che ci stanno aiutando a trasformare Satispay in una realtà più grande, strutturata e competitiva. È davvero un nuovo inizio e ci sentiamo più determinati che mai”.

Lee Fixel di Addition aggiunge: “Satispay sta rivoluzionando lo scenario del mobile payment in Europa, grazie a un servizio che permette a milioni di utenti di pagare in migliaia di negozi fisici e online, ma anche di scambiare denaro tra amici e famigliari, in modo efficiente e sicuro. Siamo entusiasti di essere al fianco di Satispay e sostenere la crescita del team, del numero di utenti ed esercenti, per arrivare a essere il sistema di pagamento più diffuso in Europa”.

L’operazione porta complessivamente la raccolta di investimenti della fintech italiana a oltre 450 milioni di euro dalla sua nascita e valida definitivamente il modello del super network di pagamento indipendente da carte di debito e credito, creato per accelerare la sostituzione del contante e diventare strumento di utilizzo quotidiano a livello europeo. In un mercato in cui la competizione sembra crescere ogni giorno, sono in realtà molto rari i casi di operatori davvero capaci di scalare con un  nuovo circuito di pagamento, creando una relazione diretta sia con i consumatori che con gli esercenti su ampia scala. Questo è stato possibile grazie al modello profondamente diverso di Satispay che è stato capace di generare valore, mantenendo fede alla promessa di ridurre le commissioni e semplificare i pagamenti e la gestione del denaro con l’introduzione, nel tempo, di numerosi servizi per i consumatori e  opzioni di visibilità per i negozianti, così come efficienza e rapidità per la Pubblica Amministrazione.

Il perfezionamento del closing del round è soggetto all’autorizzazione delle autorità competenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3