Scaleup italiane, si apre la selezione per ScaleIT 2016

06 Apr 2016

 “It is very rare to have this level of quality and homogeneity on a company selection” – F.X. Dedde (Omnes Capital)

“It was really a great event, very well organized and with excellent selection of teams” – Frank Seehaus (Acton Capital)

Questi alcuni dei commenti degli investitori presenti a ScaleIT 2015.

Dopo il successo della prima edizione di ScaleIT, il primo evento in Italia dedicato all’incontro tra scaleup italiane e investitori internazionali,  riparte la selezione per l’edizione 2016, in programma per il 12 ottobre p.v. a Milano.

Le scaleup italiane che intendono partecipare possono fare richiesta direttamente dal sito Scaleit.biz, attraverso il form di iscrizione che è online dal 5 aprile (in fondo alla pagina).  La call chiuderà il 30 maggio 2016.

Ecco i requisiti per partecipare alle selezioni sono:

  • almeno un milione di euro di fatturato negli ultimi dodici mesi o almeno un milione di utenti mensili (nel caso del B2C online)
  •  almeno il 20% del fatturato totale generato all’estero

ScaleIT è organizzato da ScaleIT Capital e nasce dall’idea di Lorenzo Franchini (angel investor di lungo corso, fondatore ed ex managing director di Italian Angels for Growth e advisor di LVenture Group). Nella sua prima edizione ha selezionato 11 società in ambito digital e software in fase di forte crescita, come BeMyEye, Lovli, Alyt, Sounday, Spreaker, Brandon, Mosaicoo, MotorK, Musement, Tok.tv.
Tra gli investitori presenti nel 2015: Index Ventures, Fidelity Growth, Holtzbrinck Ventures, Iris Capital, Omnes Capital, Teleport, Acton Capital, Nauta Capital, Kreos Capital, Nasdaq.

La lista completa in questo articolo.

-Perchè in Italia le startup faticano a diventare scaleup? – video intervista a Lorenzo Franchini-

Articolo 1 di 4