digital transformation

Scuola digitale, Treccani lancia la piattaforma Edulia

Un’impressionante mole di conoscenza è ora fruibile online tramite la piattaforma di Edulia Treccani Scuola. Contenuti gratuiti, in abbonamento, formazione certificata per docenti, PCTO digitali, focus sulle nuove competenze e i lavori del futuro.
 

Pubblicato il 14 Nov 2023

Un milione di voci enciclopediche (Wikipedia ne ha 55 milioni ma in oltre 300 lingue), 51 documentari in 4K sui Patrimoni UNESCO in Italia, la Grammatica Treccani e il Vocabolario (con Sinonimi e Contrari e Neologismi), insieme alla biblioteca dei Classici Ricciardi che include 70 volumi dei capolavori della letteratura italiana. Ed è solo l’inizio. L’Enciclopedia italiana Treccani, custode di una ricca tradizione culturale ed enciclopedica, ha abbracciato da tempo l’innovazione digitale e oggi si appresta a offrire al mondo scolastico, in particolare a istituti e docenti,  un’ampia gamma di contenuti multimediali di alta qualità, promuovendo una didattica partecipativa e condivisa. L’obiettivo è contribuire a innovare le metodologie e le competenze didattiche.

Da martedì 14 novembre 2023, prende vita la nuova piattaforma per la didattica digitale integrata, destinata a tutte le scuole di ogni ordine e grado, firmata da Edulia Treccani Scuola e accessibile su https://scuola.edulia.it/.

Questo nuovo ambiente digitale rappresenta un passo avanti verso la scuola 4.0, offrendo la possibilità di creare e personalizzare materiali didattici. La piattaforma è accessibile a chiunque previa registrazione gratuita e rende disponibile, oltre a quanto summenzionato, altri contenuti in abbonamento, ma senza costi fino alla fine dell’anno in occasione del lancio.

La piattaforma offre una vasta gamma di funzionalità tipiche della classe virtuale, tra cui quasi 3.000 lezioni digitali personalizzabili su tutte le discipline, oltre 3.000 video didattici e lezioni, 1.500 test interattivi e verifiche, e podcast. Treccani Scuola si presenta come un prezioso alleato per educatori e studenti, integrando la saggezza della tradizione con le potenzialità della tecnologia moderna.

Il risultato è stato raggiunto grazie alla lungimiranza di Treccani, ai fondi del PNRR e alla guida di Cristina Pozzi, CEO di Edulia dal Sapere Treccani, ex startupper e a suo tempo fondatrice di Impact School, poi venduta appunto a Treccani. “Grazie ai fondi del PNRR e ad altri finanziamenti stanziati e progetti a favore dell’educazione, come Agenda Sud e il Piano Nazionale Scuola e Competenze, quello che stiamo vivendo è un periodo ricco di opportunità per il mondo scolastico e noi di Treccani siamo felici di contribuire a questo percorso di cambiamento con uno strumento innovativo e ricco di contenuti di alto profilo – dichiara Cristina Pozzi. “L’obiettivo della nuova piattaforma è affiancare e integrare le attività in presenza e valorizzare al massimo i docenti, fornendo loro conoscenze e competenze che abilitano un progetto educativo a prova di futuro, mettendo al centro studentesse e studenti e le relazioni umane.  Per questo, abbiamo predisposto per gli insegnanti un affiancamento costante nell’utilizzo della piattaforma e un lavoro di coprogettazione degli strumenti stessi. Puntiamo a una didattica coinvolgente, flessibile, collaborativa, personalizzata e accessibile, in grado di soddisfare le esigenze di tutte e tutti favorendo la collaborazione e l’interazione tra tutto il mondo educativo”.

Sulla piattaforma sono disponibili anche una formazione per docenti certificata e riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione con oltre 70 corsi disponibili, e PCTO digitali, percorsi per l’orientamento delle ragazze e dei ragazzi, con focus sulle nuove competenze e i lavori del futuro.

Per l’utilizzo di tutte le funzionalità della piattaforma di didattica digitale integrata sono disponibili abbonamenti sia collettivi, per l’istituto, sia per i singoli utenti. Sono inoltre a disposizione soluzioni su misura per le scuole in base alle specifiche esigenze di ciascun istituto.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati