Startup Wise Guys, l'acceleratore estone, è arrivato in Italia - Startup Business
Startup Wise Guys, l’acceleratore estone, è arrivato in Italia

Nato in Estonia nel 2012, tra i primi acceleratori per startup in Europa, Startup Wise Guys si colloca tra i primi 100 investitori più attivi a livello globale secondo Crunchbase, grazie a un portfolio di 185 startup e oltre 86 investimenti realizzati a partire da gennaio 2019, nonostante la crisi covid-19. L’organizzazione arriva ora in Italia – come già anticipammo su Startupbusiness in questo articolo – , a Milano, dove prevede di aprire le danze con un primo batch di accelerazione in cui investirà  fino a 600mila euro .

“Startup Wise Guys nasce in Estonia sull’onda del successo di Skype, ma si configura da subito come un player internazionale. L’ingresso nel mercato italiano fa parte della strategia di espansione europea di Startup Wise Guys per contribuire a costruire aziende tecnologiche ancora più di successo in Europa – spiega Andrea Orlando, managing partner e amministratore delegato in Italia di Startup Wise Guys, che ha trovato nell’acceleratore baltico l’opportunità per rientrare in Italia dopo oltre 10 anni da expat tra UK, Norvegia e Danimarca. Negli ultimi anni, l’ecosistema italiano è cresciuto e maturato in modo significativo, sia per numero di startup che per volumi di investimenti. Con Startup Wise Guys vogliamo valorizzare questo capitale di talento e competenze e aiutarlo a fare un ulteriore salto di qualità, agevolando l’accesso a una prospettiva internazionale”.

Startup Wise Guys, primo batch: 10 startup

Il primo programma di accelerazione di Startup Wise Guys è rivolto a startup tecnologiche attive nel segmento b2b e partirà agli inizi di novembre. Le 10 startup selezionate riceveranno un investimento per un valore totale di circa 600mila euro e l’accesso a un intenso programma di accelerazione di circa cinque mesi, al termine del quale sono possibili investimenti di follow on. Il programma si basa su 3 moduli: product market fit e sviluppo dell’azienda, vendite e marketing e raccolta fondi, e include anche argomenti come prodotto e tecnologia, finanza  e persino “resilienza mentale”. Il contenuto del programma viene fornito da circa 100 mentor (scelti tra gli oltre 250 nel pool europeo dell’acceleratore) provenienti da tutta Europa, tra cui fondatori di startup e investitori, oltre che dal team Startup Wise Guys. Le application sono aperte dal 25 agosto, ed è possibile candidarsi a questo link.

“Il programma di accelerazione che parte in autunno è solo il primo di una serie di attività rivolte a startup italiane e internazionali appartenenti al settore Digital. Investiremo con Challenger, il fondo dell’acceleratore da oltre 6 milioni di euro, oltre a coinvolgere il nostro network internazionale di angel investor e VC attraverso un veicolo creato appositamente. Puntiamo a diventare il player numero 1 nel 2022 in Europa per numero di investimenti”, conclude Andrea Orlando.

A sostenere l’esordio italiano dell’acceleratore anche Fausta Pavesio, business angel con alle spalle una lunga carriera da consulente, che affiancherà il lancio e lo sviluppo di Startup Wise Guys in Italia in qualità di venture partner: “Startup Wise Guys rappresenta un’incredibile opportunità di sviluppo e internazionalizzazione per l’ecosistema italiano e le sue startup. E’ un acceleratore che porta esperienza e competenze, oltre che risorse, alle startup italiane, grazie al suo approccio davvero focalizzato sulla crescita dei founder. Condivido con Startup Wise Guys la volontà di aiutare i founder italiani a diventare imprenditori globali”.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

02 Settembre 2020

Categorie:

Growth, Risorse, Vc Voice


Articoli correlati
reply