Un ebook sul fintech italiano: dall'idea al lancio
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Un ebook sul fintech italiano: dall’idea al lancio

Due giovani affascinati dalle startup, Alessio e Giulia, ci raccontano come e perchè hanno voluto dedicare un ebook al fintech italiano

La crescita del fintech, ossia quel settore dell’innovazione che punta a migliorare i servizi finanziari grazie alla tecnologia, è un fenomeno globale. A fine 2018 si contano infatti 1.210 startup fintech e insurtech nel mondo che hanno ricevuto almeno 1 milione di dollari di finanziamento (fonte: Il Sole 24 Ore). Ma quali sono i numeri del fintech in Italia? Quali le più interessanti startup fintech italiane? Quali le risorse utili per scoprire di più sul mondo fintech? E’ quello che ci siamo chiesti circa tre mesi fa noi ragazzi del blog Specialisti del Web.

Abbiamo iniziato a cercare online e scoperto che sì, di informazioni ce ne sono abbastanza, ma molto frammentate. Ci siamo immersi tra classifiche, articoli, report e analisi da parte dei più importanti osservatori ed editori (Startupbusiness incluso) e abbiamo deciso di lavorare su un documento che potesse dare una visione più completa del panorama fintech italiano.

Perché un ebook sul fintech in Italia?

Per creare un vademecum immediato per scoprire il fintech in Italia nel modo più facile possibile.

Per contribuire, nel nostro piccolo, a creare una “cultura del fintech” in Italia.

Ma perché tutto questo? Perché siamo convinti che, per accelerare il processo di trasformazione digitale in un ambito tanto importante come la finanza (personale o aziendale che sia), una delle attività necessarie sia dare informazioni su cosa è tuttora disponibile. Potranno infatti essere sviluppate le migliori tecnologie, ma come faranno a diffondersi se non si diffonde prima la conoscenza sulla presenza di esse?

In Italia ci sono molte startup fintech degne di nota e meritano che se ne parli sempre di più.

Ci siamo quindi messi a lavorare su un ebook, e abbiamo deciso di non farlo da soli. Ci siamo rivolti direttamente a esperto del settore: Fabrizio Villani, Head of Growth di Fintastico, il sito che aggrega e consente di scoprire i migliori servizi fintech. La collaborazione con Fabrizio ci ha aiutati a ricevere un parere esperto in ogni nostra scelta.

Il risultato

Dopo le ricerche già menzionate, discussioni interne e innumerevoli scambi di email con i fondatori delle startup italiane di cui abbiamo deciso di parlare, siamo felici di presentare ai lettori di Startupbusiness il nostro ebook sul fintech in Italia (scaricabile gratuitamente da qui). Oltre 100 pagine di dati (comprensibili a tutti, senza entrare nei tecnicismi della materia), più di 40 tra startup e scaleup italiane raccontate e tante risorse utili per approfondire il tema fintech.

Convinti della qualità del lavoro e dell’utilità pratica che può avere per i lettori e consapevoli di avere zero euro da investire pubblicità, abbiamo parlato dell’ebook a associazioni, organizzazioni e aziende che potessero condividerne obiettivo e messaggio e volessero aiutarci nella sua diffusione. Giunti al lancio, il lavoro è supportato da oltre 15 enti. Tra tutti si menzionano le due principali associazioni fintech in Italia, ItaliaFintech e Assofintech e importanti gruppi di giovani appassionati alla materia, come Colazione a Wall Street, VGen e Bocconi Students for Fintech Evangelism.

A chi è dedicato?

Lo ammettiamo, siamo stati abbastanza “romantici” nella dedica, quindi preferiamo citarla in toto. Se ti rivedi in uno dei tre gruppi identificati beh, questo ebook è dedicato anche a te!

“Ai curiosi di natura, agli amanti della tecnologia, agli appassionati di finanza e fintech, a chi crede fortemente nel progresso, agli inarrestabili tester di nuovi servizi innovativi. Speriamo che questo ebook sia all’altezza delle vostre aspettative. Ai negativi per professione, agli scettici, a chi non crede che si stia muovendo qualcosa in Italia, ai fatalisti, a chi ha paura di provare, ai conservatori incalliti. Speriamo di accendere in voi la curiosità verso il cambiamento in atto. A chi pensa che i giovani italiani siano dei fannulloni. Controllate l’età dei fondatori di queste aziende.”

I contenuti dell’ebook

Nella prima parte dell’ebook introduciamo l’argomento e sveliamo i numeri del fintech in Italia: troverai dati sul livello di adozione di questi servizi, la suddivisione delle startup tra le aree della value chain fintech e i dati sugli investimenti. E il rapporto tra uomini e donne tra i CEO delle fintech italiane? C’è anche questo. Tutti i dati sono tratti da fonti autorevoli, tra cui ItaliaFintech, l’Osservatorio Fintech e Insurtech del PoliMi.

Nella seconda parte, la più corposa dell’ebook, vengono trattati i più interessanti player dell’ecosistema fintech italiano: startup, scaleup, PMI e servizi offerti da grandi banche o gruppi. Per ognuna delle aziende trattate si potrà scoprire cosa fanno, dove sono localizzate, chi sono i fondatori e quanti finanziamenti hanno ricevuto. Ogni pagina è interattiva e permette di accedere direttamente dall’ebook ai siti, canali social, profili LinkedIn dei fondatori e app (qualora presenti) del servizio. Questo permette di scoprire questi servizi con una facilità fuori dal comune. Qualche esempio di startup citate? Dalle famose Moneyfarm e Satispay fino alle giovanissime Flywallet, Splitty Pay e Poleecy.

Successivamente si passa ad una rassegna di risorse consigliate per scoprire il fintech: libri, corsi online e Master Universitari, gruppi di discussione, blog e canali Youtube che permettono ai più interessati di fare i passi successivi nella conoscenza di questo mondo affascinante e altamente innovativo. Non mancano i link alle risorse utili anche per chi è interessato a lavorare nel fintech e a scoprire quali sono i profili più ricercati e dove trovare le migliori offerte di lavoro.

L’ebook si conclude con un contenuto bonus in cui vengono raccontate 27 startup e scaleup straniere da conoscere in ambito fintech, tra cui Circle, Revolut e N26. Alcuni di questi servizi hanno già raggiunto il mercato italiano mentre altri potrebbero farlo a breve. Cosa ne dici, ti ispira?

Saremo attivi sui social con l’hashtag #specialfintech, sperando di dar vita ad un confronto di valore, sempre con l’obiettivo di mettere in risalto le eccellenze fintech presenti in Italia. Sarai dei nostri?

Gli Autori

Siamo due giovani, Alessio e Giulia, e con il blog www.specialistidelweb.com ci siamo proposti di raccontare le startup attraverso le parole dei loro fondatori: ci piace scoprire il percorso che hanno fatto per arrivare dove sono oggi. Com’è nata l’idea? Quali sono stati gli ostacoli e le soddisfazioni più grandi? Come si è sviluppato il progetto? Quali consigli daresti ai giovani che vogliono fare startup? Queste sono solo alcune delle domande che solitamente facciamo.

Dai successi si può imparare molto, ma ancora di più si può imparare dai fallimenti. Per questo intervistiamo anche persone che hanno il fallimento di una startup alle spalle, per imparare da loro e per ricordare sempre che i progetti possono fallire, le persone non falliscono mai.

Il nostro più grande auspicio? Un ecosistema startup rigoglioso, che porti innovazione nel nostro Paese, posti di lavoro e servizi che migliorino la vita di tutti noi.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

28 gennaio 2019


Articoli correlati
reply