UniCredit Start Lab 2019, candidarsi si può fino al 16 aprile
UniCredit Start Lab 2019, candidarsi si può fino al 16 aprile

Ultimi giorni di tempo per candidarsi a UniCredit Start Lab 2019, fino al 16 aprile prossimo si potrà fare application in uno dei 4 settori di riferimento (Life Science, Made in Italy, Digital e Clean Tech), ed essere selezionati per partecipare a un intenso programma di accelerazione che ha aiutato tante altre startup e pmi innovative italiane.

Per partecipare la procedura da seguire è completamente online: le startup e PMI candidate dovranno includere un business plan completo del progetto imprenditoriale, l’informativa per il trattamento dei dati personali e il rilascio del consenso secondo le modalità indicate nella piattaforma di iscrizione online, a questo indirizzo.

Termine di presentazione delle domande, il 16 aprile 2019. 

Le informazioni fornite dal candidato saranno oggetto di valutazione in relazione a specifiche aree di analisi:

-Caratteristiche dell’Impresa/Progetto Imprenditoriale

-Mercato e Settore di riferimento

-Team Proponente

-Qualità del Piano Aziendale fornito, compresi i dati e le proiezioni economico-finanziarie indicate, cui si aggiunge il parere di esperti, coinvolti in specifiche commissioni esaminatrici e settoriali per verificare i requisiti di innovazione, di originalità e di talento imprenditoriale la cui ricerca costituisce la finalità della selezione stessa. 

Possono partecipare Startup e Pmi Innovative costituite da non più di 5 anni, che operino nei seguenti settori:

Innovative Made in Italy: categoria in cui si ricadono aziende ad alto potenziale in settori chiave dell’imprenditoria italiana come l’agrifood, la moda, il design, le nanotecnologie, la robotica, la meccanica e il turismo;

Digital: rientrano in questa classe le aziende e idee imprenditoriali relative a sistemi cloud, hardware, app mobile, internet of things, servizi e piattaforme B2B e fintech;

Clean Tech: sarà l’ambito d’azione dei business plan inerenti soluzioni per l’efficienza energetica, le energie rinnovabili, la mobilità sostenibile e il trattamento dei rifiuti;

Life Science: categoria all’interno della quale si individueranno i progetti più importanti in tema di biotecnologie e farmaceutica, medical device, digital health care e tecnologie assistive.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

08 Aprile 2019

Categorie:

Sponsored, Video


Video Consigliati
reply