insurtech

Victoria hub, il progetto E-market realizzato con le startup

L’incubatore che fa capo a Vittoria assicurazioni lancia la nuova call per startup e raccoglie i frutti del lavoro fatto con le call precedenti

Pubblicato il 20 Mar 2024

Vittoria hub è l’incubatore insurtech che apre la nuova edizione della sua call per startup alla ricerca di innovazioni in ambito domestico e motortech.

Grazie alle edizioni precedenti è stato possibile realizzare l’E-market, il mercato virtuale di Vittoria Assicurazioni dedicato all’offerta di servizi non assicurativi dedicati alla persona, alla casa, alla famiglia e ai caregiver, progetto che ha preso vita grazie alla collaborazione tra l’azienda assicurative e tre delle startup che hanno preso parte alle edizioni precedenti del programma, in particolare Ernesto, Medicalbox e VillageCare. 

L’E-martket di Vittoria testimonia il concreto raggiungimento dell’obiettivo primo della società da quando ha creato l’incubatore: la realizzazione di un ecosistema insurtech. Un concetto che definisce un sistema armonizzato e ben integrato di servizi di prevenzione, assistenza, rimedio, monitoraggio e assicurazione in cui l’utente può accedere in ogni momento, senza barriere e in base alle sue esigenze.

In particolare, grazie alla partnership con Ernesto, la piattaforma web che aiuta a trovare i migliori professionisti della casa per qualunque tipo di intervento, è possibile richiedere, tramite il portale di Vittoria Assicurazioni, preventivi gratuiti, confrontare gli artigiani grazie alle recensioni degli utenti e contattare in autonomia l’esperto scelto per richiedere un appuntamento.

Sempre attraverso il sito web o la app di Vittoria, si può, con un semplice clic, ricevere informazioni dettagliate, effettuare la prenotazione di visite sanitarie specialistiche ed esami diagnostici. Tali prestazioni sono fornite da Medicalbox, la piattaforma online che connette in Italia pazienti e strutture sanitarie tramite applicazioni digitali innovative.

Un supporto concreto viene indirizzato anche ai caregiver. VillageCare mette a disposizione sul portale virtuale informazioni, consigli e soluzioni su misura, legate all’invecchiamento di genitori anziani fragili o a specifiche patologie della terza età. Le prestazioni vengono erogate da family coach, esperti e specialisti, che ogni giorno forniscono risposte chiare e pratiche ai clienti che le richiedono avvalendosi di una rete di partner assistenziali sul territorio.

Quattro ambiti di ricerca

La nuova call che l’incubatore a ora aperto e che accetta candidature fino al prossimo 15 giugno si rivolge a startup con sede in Italia con diversi tipi di maturità: early stage e post seed. Le post seed a più elevato grado di maturità potranno essere oggetto di una selezione ad-hoc da parte del team di esperti Vittoria hub. Verrà valutato sia un modello di business scalabile sia una direzione altamente innovativa verso foundation model per il settore insurtech.

WHITEPAPER
Industria 4.0: Scopri come accedere ai fondi della Nuova Sabatini per innovare la tua impresa
Protocolli IoT
Machine to machine

Saranno, quindi, considerate interessanti le idee replicabili in modo efficace ed efficiente su scala nazionale secondo anche la capillarità territoriale caratteristica di Vittoria Assicurazioni, e le realtà che utilizzano large language model (LLM) e large vision model (LVM) per la generazione di chatbot intelligenti, dataset sintetici e forme di supporto alla profilazione, alla personalizzazione e all’automazione dell’offerta.

Attraverso questa call  Victoria Hub intende intercettare aziende di recente che si occupano di: servizi smart-home di nuova generazione semplici, accessibili e in grado di offrire esperienze d’uso innovative per i bisogni domestici fondamentali: dal risparmio, al comfort abitativo fino alla manutenzione e alla riparazione; sistemi, coperture e servizi avanzati in ambito motor. Nel dettaglio: sistemi per l’implementazione in garanzie RC/ARD, coperture innovative per ARD, servizi d’avanguardia per camper e auto elettriche, servizi di connessione dei device auto con il mondo assicurativo e per la prevenzione dei rischi auto e infine servizi full digital per l’intermediazione con i clienti con data enrichment, data analytics e claim management; soluzioni basate su specifiche tecnologie come predictive analytics, machine learning, IOT, oracoli, capaci di supportare la vendita integrata di prodotti assicurativi e la previsione di eventi e comportamenti utili per la definizione di nuove polizze parametriche e strumenti di intelligenza artificiale per la profilazione della clientela, la personalizzazione dell’offerta assicurativa, il cross selling e la fidelizzazione della clientela, ovviamente in conformità con la normativa vigente, e il monitoraggio della soddisfazione dei clienti. (Foto di Tierra Mallorca su Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link