investimenti

Vitesy completa il round bridge chiudendolo a 2,6 milioni di euro

La startup che realizza dispositivi per la purificazione dell’aria chiude il round bridge avviato con Doorway grazie all’ingresso del Fondo Rilancio di CDP

24 Feb 2022

Vitesy, società fondata da Paolo Ganis, Alessio D’Andrea e Vincenzo Vitiello che crea dispositivi intelligenti per la purificazione dell’aria e il suo monitoraggio grazie alla combinazione di natura, nanomateriali, tecnologia e design, ha chiuso un round di investimento da 2,6 milioni di euro.

L’operazione consentirà di accelerare l’espansione commerciale e il lancio sul mercato di 3 nuovi prodotti.

A meno di un anno dal bridge round da 1,2 milioni di euro guidato da Doorway , la startup ha concluso un round di investimento con il Fondo Rilancio Startup, gestito da CDP Venture Capital, cui si sono aggiunti altri investitori privati per un totale di 1,4 milioni di euro. La raccolta totale quindi in questi 12 mesi arriva a 2,6 milioni di euro.

“Dopo che la Commissione Europea ci ha dato un grant molto importante qualche anno fa (2 milioni di euro nel 2017, ndr) , siamo molto felici che anche le istituzioni italiane abbiano riconosciuto il nostro potenziale. E’ molto bello vedere come Cassa Depositi e Prestiti grazie al Fondo Rilancio stia dando nuova linfa all’ecosistema italiano, ne avevamo davvero bisogno”, dice a Startupbusiness Paolo Ganis, co-fondatore e CEO di Vitesy.

“Siamo davvero felicissimi di questo risultato in una fase molto importante per Vitesy – aggiunge in una nota – Fare startup deep tech e hardware è davvero molto complesso, ma stiamo finalmente arrivando alla fase di maturazione della startup. Questo round è l’ennesima operazione di capitale millimetrica che stiamo strategicamente portando avanti e la liquidità ci servirà per spingere i nostri nuovi prodotti sul mercato. Inoltre stiamo per lanciare diverse operazioni in partnership che divulgheremo nei prossimi mesi e per le quali siamo davvero molto soddisfatti”.

“Anche Doorway è molto contenta del risultato raggiunto da Vitesy – afferma Antonella Grassigli, CEO di Doorway – “Ulteriore conferma della solidità della capacità imprenditoriale del team, e anche della qualità della selezione dei deal effettuata da Doorway”.

Vitesy è un’azienda formata da scienziati, ingegneri e designer che studiano prodotti per eliminare e monitorare l’inquinamento dell’aria da interni, certificato essere fino a cinque volte superiore rispetto a quello all’esterno da parte dell’OMS. La società basa il proprio modello di business sullo sviluppo di tre importanti tecnologie: fitorimediazione: sfruttamento intensivo della capacità di filtraggio degli inquinanti di alcune piante; fotocatalisi: implementazione di un nuovissimo nanomateriale efficace nell’abbattimento di virus e batteri a livello molecolare; software proprietario, algoritmi che lavorano i dati di qualità dell’aria derivanti dai sensori per offrire servizi ad aziende ed istituzioni.

Vitesy ha recentemente lanciato sull’e-commerce il suo ultimo prodotto: Eteria, purificatore d’aria compatto senza filtri da sostituire con un sofisticato sistema di monitoraggio della qualità dell’aria diffuso e modulare. Eteria si aggiunge all’ecosistema Vitesy insieme a Natede Smart, il purificatore d’aria naturale per gli ambienti interni che grazie alla sua avanzata tecnologia ed estetica, ha ricevuto un milione di euro di pre-ordini in soli 40 giorni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4