investimenti

VoiceMe di FoolFarm raccoglie 560mila euro

Annunciato il round pre seed della startup nata nel venture builder specializzato in intelligenza artificiale, blockchain e cybersecurity

01 Dic 2021

Fu annunciata luglio 2021 come prima startup nata nella fucina di FoolFarm, ora annuncia il suo primo round di investimento. Si tratta di VoiceMe che raccoglie 560mila euro da una cordata di oltre quaranta investitori, sia italiani che internazionali che fanno parte della community Foolers Club che si concentra su investimenti verticale in ambito AI e blockchain in Italia.

Secondo quanto reso noto da FoolFarm, il progetto di VoiceMe conferma l’attenzione e l’interesse da parte del mercato per questo tipo di applicazioni e tecnologie e ha una evaluation che già oggi si avvicina ai 10 milioni di euro, valore decisamente alto per una startup italiana appena costituita.

FoolFarm che si propone come la fabbrica di startup e di talenti nell’ambito dell’intelligenza artificiale e blockchain europea segna così un inizio di successo con la sua prima idea di business, fondata su quattro brevetti proprietari.

Andrea Cinelli, co-fondatore e CEO di FoolFarm, commenta: “VoiceMe segna una vera rivoluzione nell’ambito dell’autenticazione della voce, perché permetterà di effettuare pagamenti attraverso un messaggio vocale sul cellulare. Sarà possibile pagare la spesa al supermercato, in negozio o, ancora, effettuare un bonifico. L’intelligenza artificiale autenticherà la persona, capirà chi è, il significato di quello che ha detto, chiederà conferma e invierà il denaro. Tutto in modo sicuro attraverso l’interfaccia più semplice usata dall’essere umano: la propria voce. L’impatto sulla vita quotidiana di tutti non sarà di poco conto”.

La startup VoiceMe di FoolFarm ha infinite potenzialità: creata in-house da zero secondo il modello di venture building è la prima piattaforma B2B2C brevettata di de-centralized trustability basata su tre brevetti FoolFarm e che consente di trasformare la voce di una persona nella sua identità, nel suo sistema di pagamento, nella sua firma digitale. In sostanza la tecnologia permetterà l’autenticazione sicura, senza password, attraverso la voce, in qualsiasi applicazione digitale, necessaria e indispensabile per effettuare pagamenti o firme digitali grazie alla rivoluzionaria tecnologia brevettata della “polverizzazione del dato” di FoolFarm.

Nei prossimi giorni verrà nominato come nuovo CEO di VoiceMe il francese Nicolas Musikas, ex managing director di Gamestop South Europe, con l’obiettivo di dare a questo progetto una visione internazionale; sostituirà l’attuale CEO Giuseppe Audino che diventerà chief operating officer dell’azienda.

FoolFarm presenterà il 14 dicembre 2021 due nuove startup: Fire Investment e IIO, una soluzione di voice-as-a-service innovativa che si propone come la nuova Alexa 100% made in Italy.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2