e-commerce

X-Port aiuta le PMI a vendere tramite Amazon

La startup fondata da Michele e Matteo Gabrielli si propone come partner per le aziende del made in Italy che intendono sfruttare al massimo le opportunità del marketplace

Pubblicato il 13 Set 2023

Matteo Gabrielli, co-fondatore di X-Port

Vale 950 milioni di euro il made in Italy esportato nel 2022 dalle PMI tramite il marketplace Amazon, un risultato generato da circa metà delle 21mila PMI oggi attive sul marketplace. Di queste, più di 5.500 sono presenti nella vetrina made in Italy di Amazon, un apposito spazio riservato alle eccellenze italiane, che conta, ad oggi, oltre un milione di prodotti disponibili (fonte: Rapporto Impatto Amazon PMI Italiane 2022).

I prodotti per la casa è la categoria di prodotto più esportata all’estero, seguita da quelli per la bellezza, la salute e cura della persona, sport e alimentari. I Paesi in cui le PMI italiane vendono con più successo attraverso Amazon sono Germania, Francia e Spagna.

Proprio per supportare le imprese italiane ad avviare e scalare la loro presenza su Amazon, a livello internazionale, nasce, all’inizio del 2021, X-Port, società parte del network globale Amazon di fornitori certificati fondata da Michele e Matteo Gabrielli.

Le aziende interessate al canale Amazon possono rivolgersi al team di X-Port che conta oltre 20 persone formate e specializzate a gestire tutte le attività necessarie ad avere una corretta presenza sul marketplace, tra cui: analisi di mercato e business plan, ottimizzazione del brand, gestione campagne advertising, logistica Amazon, internazionalizzazione e supporto amministrativo contabile.

“La gestione di un’attività su Amazon equivale alla gestione di un ramo di impresa online, per questo non possiamo limitarci solo alle attività tipiche delle agenzie web ma dobbiamo fornire supporto anche su aspetti di business planning, logistici, contabili e tecnologici -, afferma in una nota Michele Gabrielli, co-fondatore di X-Port – . Avendo vissuto per più di otto anni ad Hong Kong e lavorando sui mercati Asiatici e Americani ho visto come i marketplace siano strumenti di utilizzo comune e come invece in Italia siano ancora scarsamente utilizzati e poco considerati”.

Parallelamente all’attività di consulenza, X-Port ha sviluppato diverse soluzioni tecnologiche proprietarie, integrate con le API Amazon, tra cui la X-Port BI, un tool che consente ai venditori Amazon di automatizzare tutta l’attività di reportistica in dashboard interattive per una migliore e più facile lettura dei dati, oltre ad automatizzare alcune task operative.

Inoltre, X-Port, sviluppatore pubblico con accesso ai dati di identificazione personale, è specializzato nella realizzazione di connettori tra Amazon e gli ERP per automatizzare i flussi dati contabili e di magazzino.

Consolidarsi in Italia e nuove risorse da assumere

X-Port attualmente lavora in oltre 15 settori industriali diversi con più di 30 clienti, alcuni dei quali leader nazionali, tra cui Prenatal Retail Group, le catene Toys Center, Smeg, Caffè Musetti e Parmalat con progetti nazionali e internazionali sia su Amazon Seller sia Vendor.

WHITEPAPER
Data sampling: cos’è, come funziona e quando viene applicato
Business Analytics
Business Intelligence

“Siamo molto soddisfatti che brand leader di settore ci abbiano scelto rispetto ad altri fornitori e che continuino a lavorare con noi in modo continuativo. La nostra soluzione che si caratterizza per basarsi su solidi business plan è stata apprezzata – aggiunge Matteo Gabrielli co-fondatore di X-Port – . Ulteriori soddisfazioni le stiamo ricevendo anche da PMI e brand nativi digitali che dopo poco tempo riescono a raggiungere risultati molto soddisfacenti sia a livello nazionale che europeo”.

X-Port è alla ricerca di circa quattro nuove risorse da inserire entro i primi mesi del 2024 per allargare il team. I profili richiesti sono: content marketing specialist, data analyst, sviluppatore microsoft power bi e business developer. La modalità di lavoro è ibrida tra le sedi di Parma e Milano con la possibilità di lavorare in smart working. Gli interessati possono consultare tutte le posizioni aperte sul sito e candidarsi inviando il proprio cv a info@x-port.it.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4