download bdsm
Fare startup da zero, provaci con il Lean Startup di Peekaboo

Peekaboo può essere considerato un "tool"  per chi fa startup da zero, cioè uno strumento che permette a chi, armato di un'idea per cambiare il mondo, si rende conto che per realizzarla serve acquisire determinate competenze.

“Peekaboo è un’Open Innovation Community, un luogo dove founder di startup, sviluppatori, designer e appassionati di innovazione collaborano per realizzare le loro idee – spiega a Startupbusiness il Ceo Paolo Napolitano - Abbiamo scelto questo nome perché volevamo differenziarci dai ‘lab’, ‘farm’ e altre organizzazioni con nomi di questo tipo, che evocano laboratori scientifici e fabbriche industriali, persone che entrano in un processo produttivo. I nostri valori richiamano la creatività e la sorpresa dei bambini, è da questa atmosfera che si genera l’innovazione. Peekaboo, in inglese, equivale al nostrano ‘Bubusettete’ che si dice per gioco ai bambini . Per questo l’abbiamo scelto come nome. Perché richiama quello che siamo e quello che vogliamo diventare: una Disneyland degli startupper”.

Team (da sinistra a destra): Paolo Napolitano, Federico Belli , Giancarlo Motterle

Team (da sinistra a destra): Paolo Napolitano, Federico Belli , Giancarlo Motterle

Peekaboo organizza il Lean startup program che al momento si svolge a Roma ma vi è in programma di portarlo anche a Milano e Torino nel 2017: “Abbiamo creato il Lean startup program per far sì che persone che non sanno niente di startup, possano imparare le metodologie delle migliori startup, partendo da quelle della Silicon Valley e sviluppare la propria idea in 10 settimane, lavorando in team fino alla realizzazione di un Mvp (Minimum viable product, ndr) e di un pitch davanti a una platea di investitori”.

La prima edizione del programma ha visto 190 partecipanti di cui 60 hanno completato il percorso e otto startup hanno presentato il loro pitch nella giornata finale alla quale hanno assistito molti investitori e altri attori dell’ecosistema. La seconda edizione del Lean startup program si terrà a Roma tra il 13 ottobre e il 15 dicembre 2016 e presenta alcune novità rispetto alla prima: ci saranno cinque mentor specializzati in altrettanti ambiti: tecnologia, business model, growth hacking, design e usability, pitch. I mentor, oltre a svolgere le lezioni rispettivamente al proprio campo di attività, avranno il compito di far crescere le startup; ad arricchire il programma anche quattro nomi importanti della scena startup che operano soprattutto a Roma: Ernesto Ciorra di Enel, Augusto Coppola di Luiss Enlabs, Nicola Mattina di Digital Magics, e Gianmarco Carnovale di Roma Startup.

La caratteristica specifica del programma messo a punto da Peekaboo è l’essere progettato per rivolgersi a coloro che di startup sanno nulla. “Programmi come Startup Weekend e Lean Startup Machine – spiega il Ceo - sono utilissimi, ma rischiano di essere troppo intensi per chi vuole intraprendere questa strada ma non sa cosa sia un business model o una customer discovery. Un’altra nostra caratteristica è che il programma non è gratuito. La formazione di qualità ha dei costi. Spesso vengono da noi persone che hanno fatto altri programmi, ma non hanno imparato nulla proprio perché il programma era gratuito e i docenti o mentor non erano incentivati a fornire un servizio di qualità. Noi cerchiamo di tenere i costi del programma più bassi possibile per rendere il programma accessibile a tutti, mille euro per i professionisti, 500 euro per gli studenti, ma vogliamo ripagare il lavoro del team e dei mentor, perché sia della migliore qualità possibile”.

Il programma prevede 40 ore di lezione e 25 di workshop pensati per consentire ai team di lavorare sullo sviluppo delle idee, al fine di presentarsi al Pitch Day con un prototipo validato e con delle metriche, per massimizzare la possibilità di raccogliere investimenti. Le iscrizioni chiudono li 10 ottobre.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

16 settembre 2016

Categorie:

Eventi, Risorse


Articoli correlati
Video Consigliati
Funding News

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..

Startup ecommerce, 3 milioni per Lanie..

Lanieri è la startup ecommerce che ha ..

CoContest va in US e raccoglie 1,9 mil..

CoContest ha appena chiuso un round da..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Guida alle migliori startup city e sta..

Per fare start up all'estero la Silico..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply