Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
FindMyLost è in crowdfunding, ecco il suo modello di business

FindMyLost, startup italiana che ha sviluppato una piattaforma digitale per la gestione del lost and found, cioè la ricerca di oggetti smarriti, lancia una campagna di  Equity Crowdfunding su Tip Ventures. La possibilità di investire sarà aperta a tutti a partire da una quota minima di 1.000 Euro, l’obiettivo di raccolta è 100 mila euro, chi fosse interessato può cliccare qui.

FindMyLost, nata nel 2016,  ha sede  a Milano, ed è attualmente incubata da PoliHub. Offre un servizio molto innovativo avendo completamente digitalizzato e reso social un servizio per il ritrovamento degli oggetti smarriti. Un problema di cui tutte le persone hanno avuto esperienza, sia nei panni di chi perde, sia nei panni di chi trova. Generalmente, questo tipo di problema non trova soluzione. FindMyLost prova a risolverlo facendo leva su una piattaforma digitale, sociale, dove facilmente si può segnalare un oggetto smarrito o ritrovato. Una piattaforma che, essendo praticamente gratuita per gli utilizzatori,  ha trovato un modello di business sostenibile nel B2B offrendo ai comuni, aeroporti, stazioni, parchi divertimenti, catene di hotel, car sharing, car rentals, centri commerciali, università, compagnie di trasporti pubbliche e private, palestre, compagnie aeree, musei, cinema, taxi, ecc. la possibilità di creare il proprio Lost & Found digitale insieme a servizi di customer care a valore aggiunto, fungendo da aggregatore. Un mercato stimato di € 1,1 Mld.

Ad oggi la piattaforma conta circa 50.000 oggetti smarriti in Italia con un tasso di restituzione intorno al 40% (dati a febbraio 2016).

“Io e il mio team siamo entusiasti di partire con una campagna di Crowdfunding, con l’obiettivo che ci permetta di crescere e diventare una realtà business più matura. Siamo interessati a valorizzare la nostra piattaforma online e l’App dal punto di vista tecnologico e vogliamo lanciare le prime campagne marketing per accrescere l’awareness del nostro brand. Ringraziamo in anticipo tutte le persone che crederanno in noi e nel nostro progetto di digitalizzare, e quindi semplificare, il processo di Lost & Found in Italia e all’estero” commenta Elena Bellacicca, CEO & Founder di FindMyLost.

Con il supporto di Tip Ventures, FindMyLost punta a raccogliere 100.000 euro, attraverso la sua prima campagna di Equity Crowdfunding, e accelerando, quindi, il processo di sviluppo e l’espansione nazionale ed internazionale del proprio servizio.

“L’incontro con Elena è stato decisivo, non solo sono rimasto colpito dalla sua determinazione a condurre l’azienda verso il successo con passione, ma ho creduto nella sua volontà di contribuire all’evoluzione digitale del servizio di gestione degli oggetti smarriti e ritrovati, che in Italia e all’estero, consuma tempo, personale ed investimenti di organizzazioni ed aziende” afferma Matteo Masserdotti, CEO & Founder di Tip Ventures.

L’obiettivo della campagna è dotare la società dei capitali necessari a sostenere i costi di ampliamento del team e di marketing, necessari a dar seguito agli investimenti sino ad oggi sostenuti dai fondatori nello sviluppo della tecnologia.

Secondo quanto riporta la società, i competitor principali di FindMyLost sono: MissingX (Norvegia), iLost (Olanda), Chargerback (USA), Crowdfind (USA). Nessuno offre un servizio interamente integrato, che include la spedizione, il pagamento online di commissioni per la gestione degli oggetti, la possibilità per il “ritrovatore” di ricevere un reward; inoltre la maggior parte di essi è costituito semplicemente da un form online avanzato.

Tra i recenti sviluppi sul versante del business, FindMyLost ha appena avviato il processo di internazionalizzazione tramite un progetto pilota con la compagnia inglese di treni Arriva Wales, sottoscritto grazie alla partnership con la capogruppo Arriva UK Trains Ltd (che in Inghilterra controlla 7 compagnie) e Rail Delivery Group. La collaborazione partirà ufficialmente i primi di aprile.

L’azienda composta dal CEO Elena Bellacicca, il CTO Roberto Vergani ed il Legal Counsel Federico Pedinelli, ha già ottenuto vari premi e riconoscimenti che distinguono il lavoro ad oggi svolto, tra cui quelli di EXPO (premio Vivaio), Università Bocconi, IBM e Start up in Rete del Comune di Milano.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

30 marzo 2017


Articoli correlati
Video Consigliati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply