Video

Medtech: Neuron Guard cerca 2,5 milioni per andare sul mercato

Ha inventato un dispositivo contro le lesioni cerebrali da ictus

Pubblicato il 07 Giu 2016

La società (che si è aggiudicata nel corso di questi anni diversi riconoscimenti da Seedlab al Premio Gaetano Marzotto, Intel Business Challenge Europe e molti altri) è certamente una delle startup del medtech italiano più innovative e apprezzate. Con una tecnologia già brevettata, opera in un settore che impone tempi lunghi, ma la grande sfida è arrivare sul mercato entro il 2018. per fare questo servono anche nuovi capitali: la startup cerca 2,5 milioni di euro.

Ne parla in questa intervista Mary Franzese,  una delle fondatrici di Neuron Guard nel 2013 con il medico e ricercatore Enrico Giuliani, ed è tra i founder quello che si occupa del lato business. In questa intervista realizzata da EconomyUp racconta di come è avvenuto l’incontro tra founder, illustra la tecnologia innovativa del loro dispositivo e di come la società sta affrontando la crescita e l’attuale fase di fundraising.

Che cosa fa Neuron Guard

Neuron Guard ha sviluppato un collare refrigerante per la protezione cerebrale in caso di ictus, arresto cardiaco e trauma cranico, da utilizzare direttamente sul luogo dell’evento. Si tratta di un dispositivo medico basato sul principio neuro-protettivo dell’ipotermia terapeutica. L’obiettivo della startup,  è posizionare un Kit Neuron Guard in ogni luogo pubblico, così come il Defibrillatore Automatico Esterno (DAE).

WHITEPAPER
Ecco il toolbox tecnologico di cui la tua azienda ha (molto) bisogno
Realtà virtuale
Open Innovation

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati