Quanto è importante comunicare bene in un team? Ecco i consigli giusti

Essere leader di un gruppo, non è un’impresa semplice. In che modo comunicare al meglio col proprio team, anche quando devono essere formulate delle critiche? Qui di seguito vengono proposti dei semplici consigli per esercitare una leadership vincente.

 

1) Ricorda, leadership, non è sinonimo di dominio, ma è l’arte di persuadere gli altri a cooperare in vista di un obiettivo comune: evita di assumere atteggiamenti e modalità comunicative improntate sul comando.

2) Fornite ai componenti del gruppo, costanti feedback: può sembrare scontato, ma a volte, questo aspetto, se trascurato, è in grado di provocare incomprensioni e uno stato di insoddisfazione generale del gruppo, il quale, talvolta, non sa se ciò che sta facendo va nella giusta direzione o meno. Fate passare in modo chiaro le informazioni di cui il team ha bisogno per continuare a lavorare in modo efficiente.

3) Metti i tuoi collaboratori nelle condizioni di lavorare senza stress. Una persona a disagio, impara e prende decisioni con lucidità decisamente inferiore, rispetto ad una rilassata e senza nessuna sensazione di pressione.

4) Formulate “critiche sensate”: una critica costruita con tatto, rappresenta uno dei messaggi più costruttivi che un leader possa fornire ai suoi collaboratori. Come formulare una critica positiva?
Evitate di pronunciare le critiche come attacchi alla persona, dal momento che in questo modo, scatenerai nell’altro una reazione di difesa e aumenti le probabilità che possa insorgere una discussione. Poni l’accento su quanto la persona ha realizzato o potrebbe eventualmente realizzare, piuttosto che “tacciare” un lavoro poco soddisfacente, come il banco di prova dell’incapacità della persona.
Siate specifici: focalizzatevi su aspetti specifici, distinguendo quello che una persona ha fatto bene da quello che è riuscita a fare meno bene, suggerendo possibili alternative.

5) Proponete sempre una soluzione: una critica, è veramente costruttiva, se accompagnata da un ventaglio di possibili soluzioni che aiutano la persona a crescere.
Parlate di persona: mai delegare o scrivere le critiche via mail, la comunicazione rischia di diventare impersonale e non consente all’altro di replicare o fare domande.
Sensibilità: siate empatici, prima di formulare una critica, pensate alla persona con la quale parlerete e alle sue caratteristiche.

Un consiglio, invece, per chi le critiche le riceve: provate ad accettarle e a viverle, come informazioni preziose per crescere, come un’opportunità per trovare, insieme a chi formula la critica, una soluzione al problema.

Contributor: Simona Lauri,  psicologa, esperta di dinamiche del lavoro e startuppara

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

06 marzo 2016

Categorie:

Learn, Risorse

Tag:

startup, team


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy