Call open innovation, come e perché candidarsi a Tech Up 2018
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Call open innovation, come e perché candidarsi a Tech Up 2018

<<sponsored>> Tech Up è una call di open innovation rivolta a ricercatori, professionisti, startup innovative e pmi innovative promossa dalla Fondazione Ricerca & Imprenditorialità  e appositamente studiato per far sì che le nuove realtà lavorino in funzione degli interessi industriali espressi dalle grandi imprese in specifici ambiti di applicazione. Tech Up è alla sua seconda edizione: la prima si è tenuta nel 2016 aperta a startup e proposte innovative su temi di carattere più generale.

La competizione è indirizzata a tutto il territorio nazionale e per candidarsi c’è tempo fino al 31 gennaio 2019. “È un’iniziativa mirata a creare integrazione tra le startup e i grandi nomi dell’industria aperti all’open innovation – spiega Giovanni Maria Volpato, direttore operativo della Fondazione – che hanno deciso di scommettere sul tema ampliando i propri sforzi in questa direzione. Contestualmente le startup possono godere di un supporto del nostro team per maturare e imparare il linguaggio della grande azienda”.

Come funziona Tech Up 2018

Ecco le fasi in cui si articola il percorso:

CANDIDATURA DEL PROGETTO – Ci si può candidare a questo link  entro il 31 gennaio 2019

SELEZIONE – FR&I seleziona le proposte progettuali innovative con il maggiore potenziale di ricaduta industriale. Le proposte sono valutate da soggetti altamente qualificati con il contributo delle aziende interessate.

ACCELERAZIONE – Per il periodo di accelerazione, ai partecipanti selezionati possono venire offerti servizi ad elevato valore aggiunto erogati in forma gratuita. Obiettivo: far crescere e maturare i proponenti per consentire loro di arrivare all’incontro con le imprese adeguatamente strutturati. FR&I si avvale di Advisors, figure professionali e con esperienze maturate ai più alti livelli tecnico-aziendali.

PRESENTAZIONE A INVESTITORI E GRANDI IMPRESE – Vengono organizzati incontri mirati, coinvolgendo le funzioni tecniche preposte, per la promozione presso aziende e investitori privati e istituzionali, allo scopo di presentare al meglio il potenziale delle proposte selezionate nel challenge.

PROMOZIONE – In questa logica, Fondazione R&I organizza incontri one-to-one delle realtà innovative con le grandi imprese partecipanti, al fine di promuovere un eventuale integrazione.

“Una startup non sempre riesce ad arrivare alla porta principale di una grande azienda con facilità” spiega Giovanni Maria Volpato. “Con noi è possibile. Puntiamo a portare un’iniezione di valore alla startup. Parlano una lingua diversa dalle grandi aziende, ma noi le trattiamo allo stesso livello e rispettiamo i loro tempi e bisogni. È un paradigma di trasferimento tecnologico che funziona. Siamo inoltre in grado di attivare il ruolo della finanza innovativa: abbiamo accordi con venture capital che possono sostenere startup nella loro crescita. Abbiamo già accelerato realtà come Smart Track, Infibra, Artys, Dual cam e D-Heart che stanno crescendo, in alcuni casi dentro le aziende”.

Come candidarsi a Tech Up 2018

Tech Up 2018 si declina in tre diversi ambiti di applicazione ai quali i proponenti possono candidarsi con le loro proposte: una technology call, una innovation call, e una topic call.

La tecnology call

Il partecipante alla call presenta tecnologie e prodotti realizzati e sviluppati (anche in forma prototipale) relative agli ambiti tecnologici di interesse trasversale a più grandi imprese che prendono parte al programma.

Gli ambiti tecnologici d’interesse sono: big data, intelligenza artificiale, blockchain, cyber security, sensoristica, materiali, additive manufactoring.

La innovation call

La Grande Impresa descrive un proprio dominio di mercato, rispetto al quale il proponente offre una soluzione innovativa (progetto, prototipo o prodotto) che inserisca funzionalità innovative e valore aggiunto in termini di competitività. In questo senso la Grande Impresa non impone vincoli preventivi incentivando proposizioni di ampia applicabilità, sia tecnologiche che di processo, lasciando spazio alla creatività del proponente, e che abbiano una integrabilità nei sistemi descritti.

La topic call

In questa categoria sono rappresentate problematiche molto focalizzate, di interesse delle Grandi Industrie Partner, rispetto alle quali il proponente sottopone un progetto dettagliato che possa trovare applicazione di contesto apportando significative migliorie funzionali, di costo o di processo alla problematica espressa.

Chi può partecipare a Tech Up 2018

Tech Up 2018 si rivolge a:

SPIN-OFF, START UP, TEAM DI RICERCATORI, PHD, DOCENTI E PROFESSIONAL con esperienza nei campi tecnologici richiesti, in grado di proporre progetti imprenditoriali rivolti alla concretizzazione e allo sviluppo di nuove idee/soluzioni. Queste idee e soluzioni potrebbero poi trovare applicazione in funzione di esigenze di mercato e di possibili utilizzi in campo industriale.

PMI INNOVATIVE: realtà imprenditoriali tech-based che intendono mettere a frutto le loro competenze tecnologiche e capacità innovative a favore delle grandi imprese, conservando piena autonomia e responsabilità nella guida e nello sviluppo delle proprie realtà aziendali.

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

03 dicembre 2018

Categorie:

Eventi, Must Read


Articoli correlati
reply